Il Consiglio dei Ministri approva la LEGGE DI BILANCIO 2017

19 Ottobre, 2016, 19:06 | Autore: Doriano Lui
  • Scuola 25.000 assunzioni nella legge di Bilancio ripartizione dei posti per Regione

Il testo dell'attesissima Legge di bilancio 2017 è stato ufficialmente approvato dal Consiglio dei Ministri sabato 15 ottobre.

Dovranno percepire non più di 1.500 euro lordi al mese (il limite era stato fissato venerdì a 1.350).

Tutta da verificare e valutare per dentisti ed odontotecnici la portata dell'anticipo pensionistico dato dall'Ape cosi come la possibilità per tutti gli iscritti presso due o più casse di previdenza obbligatoria del cumulo gratuito dei contributi ai fini della pensione anticipata e di vecchiaia. Si introdurrà anche il "buono nido": un voucher per affrontare il costo della retta degli asili nido pubblici e privati.

Molto fumo, molte promesse, qualche specchietto per le allodole, mance distribuite a piene mani a dritta e a manca per non scontentare nessuno e cercare di raccogliere più consensi possibile in vista del dies irae referendario, l'amara sensazione che tutti gli annunci di questi giorni verranno prontamente rimangiati dopo il 4 dicembre e, ancor più, l'anno prossimo e la certezza che, in realtà, al netto di tutte le critiche, i pregiudizi e le considerazioni delle opposte tifoserie, siamo fondamentalmente al cospetto di una finanziaria all'acqua di rose. Inoltre l'importo della quattordicesima sarà aumentato fino a un massimo di 655 euro.

La nuova legge di bilancio, oltre alla chiusura di Equitalia, rivede anche il regime di agevolazione per gli investimenti nelle startup.

A beneficiare della detassazione del premio di produttività sarà una platea più ampia: difatti il tetto dagli attuali 50mila euro passa a 80mila euro.

- C'è poi il discorso super-ammortamento: per tutto il 2017 e fino a giugno del 2018, le imprese godano di un super-ammortamento del 140% per gli investimenti in macchinari e del 250% per gli investimenti in tecnologie particolarmente innovative.

Al di là degli aspetti estetici e comunicativi (peraltro importanti), sarà necessario verificare se i nuovi indicatori utilizzeranno non solo la statistica, ma anche le informazioni che l'amministrazione ha già ottenuto sul e dal singolo contribuente, con costi privati e amministrativi non irrilevanti (si pensi allo spesometro e alla fatturazione elettronica). Come già previsto nella legge di Stabilità 2016, l'Ires scende dal 27,5% al 24%.

Come funziona la nuova Iri per le piccole imprese? Sembra più un intervento di riordino, rispetto alla confusione normativa introdotta nelle ultime manovre, ma su cui non si sa nulla relativamente alla programmata introduzione delle nuove awp connesse da remoto.

A quanto si apprende, le risorse stanziate saranno ripartite per il rinnovo dei contratti degli statali per gli anni 2016-2018 (circa 900 milioni), il riordino delle carriere delle forze di polizia e le assunzioni straordinarie (circa un miliardo).

Raccomandato: