Andreucci vince il Due Valli, ma Basso è campione italiano Rally

20 Ottobre, 2016, 02:33 | Autore: Doriano Lui

Tanto che assieme alle congratulazioni a Basso e Granai, Andreucci ha anche ammesso che avrebbe dovuto interpretare meglio il regolamento. Abbiamo sofferto un pochino all'inizio per poi rialzarci e vincere il campionato qui a Verona. Queste le parole di un deluso Paolo Andreucci al termine della prima giornata di gara al Rally Due Valli. Spero che di tutto questo si siano accorte diverse persone per poter guardare con ottimismo al futuro sportivo.

-"Sono profondamente grato alla mia famiglia, a Princiotto, a CST, alla Power Car Team ed allo straordinario appoggio avuto dalla Michelin, se abbiamo concretizzato un risultato tanto importante in una stagione partita con il solo obiettivo di imparare - ha dichiarato Pollara al traguardo di Piazza Brà - Ho esordito su tutte le prove del campionato, ma il proficuo lavoro di squadra ci ha permesso di essere sempre ai vertici del tricolore Junior". "Sono contentissimo per il secondo titolo italiano conquistato - raggiante all'arrivo Basso - il team BRC mi ha messo tra le mani una vettura a dir poco perfetta". Dopo una stagione da protagonisti il pilota Giandomenico Basso e il navigatore senese Lorenzo Granai coronano il sogno iniziato nel 2014 con la splendida vittoria nella gara d'esordio al Ciocco.

La classifica assoluta di Campionato Italiano dunque mostra Giandomenico Basso al comando con 95,5 punti validi seguito da Paolo Andreucci con 93,5 punti e Umberto Scandola con 91,75. Scandola - D'Amore (Skoda Fabia R5) A 37.5; 5.Costenaro-BArdini (Peugeot 208 T16 R5) a 2'14.9; 6.Perico-Turati (Peugeot 208 T16 R5) a 2'47.3; 7.Holebling-Grassi (Skoda Fabia R5) a 3'00.0; 8.Tassone-De Marco (Peugeot 208 T16 R5) a 4'33.2; 9.Tacchella-Zullo (Peugeot 207 S2000) a 4'42.8; 10.Panzani-Baldacci (Renault Clio 1600) a 5'20.4. Non posso che fare i complimenti a Giandomenico e Lorenzo per la loro vittoria. Alessandro Perico, su Peugeot 208 T16, grazie ai risultati fatti registrare durante la stagione vince invece il Trofeo Rally Asfalto all'interno del campionato italiano rally. Il campionato è stato molto equilibrato e lo sarebbe stato anche con le vecchie regole, quindi ammetto di far fatica a capire questa necessità di cambiare. Il 19enne pilota palermitano di Prizzi ed il copilota già due volte tricolore (Junior e Produzione) messinese di Librizzi, vincitori della Michelin R2 Rally Cup 2016, hanno dominato e vinto gara 2, dopo l'ex aequo di gara 1, che è costato al duo siciliano il titolo Junior per un decimo di secondo lasciato sulla speciale d'apertura della competizione veronese. Spumanti e brindisi anche per il reggiano Ivan Ferrarotti che, insieme a Massimo Bizzocchi si laurea campione due ruote motrici 2016, battendo il rivale Panzani.

Raccomandato: