Razzista su facebook, bufera sulla prof

23 Ottobre, 2016, 13:12 | Autore: Piera Gizzi

D'accordo che in Italia c'è la libertà di pensiero. Parallelamente, sempre che ve ne siano i presupposti, potrebbe anche essere avviata un'indagine da parte della procura.

Una professoressa è finita nella bufera per i suoi post razzisti nei confronti dei migranti su Facebook. Eccone qualcuna: "Bisogna ucciderli tutti", "Speriamo che affoghino tutti... che non se ne salvi nessuno", "Bruciateli vivi", "Mi dispiace che qualche profugo si salva". Contributi non dissimili da molte altre persone di posizioni politiche simili. Lo stabilirà, forse, il ministero. Fiorenza Pontini, originaria di Venezia, è una insegnante che si è lasciata andare sul social network in commenti contro i bambini musulmani, definiti "futuri delinquenti da estirpare" e contro i migranti in arrivo, considerati "la peste del terzo millennio". Nella tarda serata di giovedì il profilo Facebook della docente non era più raggiungibile.

Raccomandato: