Samsung sospende le vendite del Galaxy Note 7, "Va a fuoco"

23 Ottobre, 2016, 10:29 | Autore: Piera Gizzi
  • Samsung non pagherà i danni causati dalle esplosioni del Note 7

In una nota la Samsung spiega di aver ordinato la sospensione delle vendite per consentire "ulteriori indagini" sui problemi di sicurezza dei modelli.

Samsung ha messo la parola fine al Galaxy Note 7.

Osservando come i principali carrier abbiano proposto ai loro clienti "scottati" dalla disavventura con i device del colosso asiatico un rimborso, o anche la sostituzione dei Note 7 acquistati con altri prodotti, si può ritenere che ora Samsung debba affrontare la sfida più complessa: ripristinare la fiducia del mercato nei confronti dei suoi smartphone, anche per il futuro della sua divisione mobile.

Samsung si arrende e blocca fino a data da destinarsi le vendite del Galaxy Note 7. La compagnia ha contattato gli operatori partner per avvertire di non sostituire più le unità del phablet e ha ordinato di fermare la vendita di Note 7. La prima a beneficiare delle difficoltà di Samsung è la concorrente Apple, che ha visto premiato il suo titolo, salito ai massimi annuali: ieri a Wall Street le azioni Apple sono cresciute dello 0,25% a 116,30 dollari e oggi nel prelistino avanzano dello 0,6% a 117 dollari. Dopo la restituzione del Note 7, Samsung provvederà al rimborso integrale della cifra sborsata per l'acquisto ed invierà anche i premi che erano stati promessi dall'azienda nella fase di preordine del dispositivo. Finalmente, la società, attraverso un comunicato stampa ufficiale, ha espresso anche la sua posizione per il mercato italiano e la procedura che dovranno seguire i clienti italiani.

Stiamo lavorando con le autorità competenti per indagare sui recenti casi che riguardano i Galaxy Note 7.

Raccomandato: