Mamma a 12 anni partorisce in una clinica privata di Bari

22 Novembre, 2016, 22:19 | Autore: Fausta Monteleone
  • Nascite

E' questa la notizia confermata dalla clinica privata barese, dove è avvenuto il parto, effettuato con taglio cesareo. Il caso della madre bambina acquista una connotazione oltremodo singolare, visto che la notizia trapela proprio nel giorno in cui si celebrano l'infanzia e l'adolescenza. Sebbene non ci siano ulteriori informazioni sulla vicenda, sembrerebbe però che i due ragazzini non provengano da famiglie disagiate. Dell'accaduto è stato informato anche il Tribunale dei minori che interverrà affinché ci sia una piena tutela del neonato e dei due baby genitori.

Il bambino non è comunque frutto di una storia di degrado dato che entrambi i baby-genitori fanno parte di famiglie normali. "Queste notizie ci devono fare allargare lo sguardo a quello che sta accadendo attorno a noi". Il padre ha un anno di più, i nonni sono d'accordo: la necessità di un'educazione sessuale è impellente. Ma le carenze di tipo educativo sulla sessualità sono ormai piuttosto diffuse tra le varie fasce sociali.

È la stessa Garante a ricordare che solo qualche mese fa l'Osservatorio epidemiologico regionale pugliese ha pubblicato una indagine sul consumo di sostanze psicotrope, denominata Report Sps (School Population Survey) effettuata per la prima volta in Puglia attraverso questionari distribuiti a 6.409 studenti di 74 scuole regionali dell'anno scolastico 2013-14.

Il 20% circa degli studenti intervistati ha dichiarato di avere rapporti intimi non protetti, situazione che aumenta i rischi di una gravidanza inattesa in un'età in cui le preoccupazioni maggiori non dovrebbero essere rappresentate dalla cura di un bambino bensì dai compiti da svolgere per il giorno successivo. La solitudine in cui questi ragazzi vivono li espone a rischi ed esperienze non consone rispetto alla capacità di gestirle ed elaborarle.

Raccomandato: