Servizio civile regionale: è possibile svolgerlo anche alla Pro Loco

06 Dicembre, 2016, 23:19 | Autore: Benvenuta Pasqualone
  • Servizio civile regionale: è possibile svolgerlo anche alla Pro Loco

Sarà presente anche la Fondazione Musei Senesi all'incontro pubblico di approfondimento sulle opportunità del bando di servizio civile regionale che si terrà domani 6 dicembre 2016 a partire dalle ore 15.00 presso il Centro Commerciale PortaSiena (Piazzale Carlo Rosselli n.25).

Il Comune apre quindi le porte ai ragazzi e ragazze che vorranno mettersi alla prova in questa esperienza. Disponibile un posto. La persona scelta tra i giovani che presenteranno domanda entro il 16 dicembre affiancherà la Pro Loco nell'informazione turistica, nella promozione del territorio, nella ricerca. Il bando è rivolto a tutti gli interessati che, al momento della presentazione della domanda, abbiamo tra i 18 e i 30 anni (non compiuti) e che oltre a risiedere in Italia, siano inoccupati, inattivi o disoccupati.

Il progetto "Lucca Mondo" vedrà impegnati 2 volontari presso l'ufficio di Gabinetto del Sindaco, per collaborare alla realizzazione di progetti di cooperazione internazionale. La scadenza per la presentazione della domanda è il prossimo 16 dicembre. Alla domanda dovrà essere allegato il curriculum datato e firmato in firma autografa e l'apposita scheda (scaricabile dal sito www.comune.lucca.it) compilata e sottoscritta.

"I ragazzi del Servizio Civile in forza alle Pro Loco italiane - afferma il presidente dell'Unpli, Antonino La Spina - rappresentano una risorsa fondamentale per il nostro immenso patrimonio culturale ed immateriale di cui, nell'ambito dei progetti approvati, curano il recupero, l'archiviazione, la catalogazione e la tutela". La durata sarà di 8 mesi.

"LA CASA ANCORA" (n. 4 posti) - Il progetto prevede lo sviluppo e il potenziamento dell'attività di mediazione condominiale e di animazione sociale, e si sviluppa dalla consapevolezza che la casa costituisce un bisogno primario dell'individuo e in quanto tale, determina una condizione di sicurezza economico-affettiva e di stabilità. La biblioteca si propone come centro di diffusione della cultura e dell'informazione e come spazio multifunzionale dove incontrarsi, leggere, frequentare corsi e laboratori e partecipare ad eventi.

Raccomandato: