Lo Stato "salva" Mps: 7 punti per capire cosa succede ora

24 Dicembre, 2016, 00:26 | Autore: Fausta Monteleone
  • Mps Morelli ora più tempo per rilancio vado avanti convinto

MPS offrirà agli obbligazionisti retail Upper Tier II 2008-2018 una forma di transazione in coerenza con il meccanismo di tutela previsto dal Governo.

"Venti miliardi di euro saranno trasferiti dalle tasche della collettività a quelle delle banche - ha dichiarato il presidente del Codacons Carlo Rienzi - Ancora una volta il governo mette gli interessi degli istituti di credito davanti a quelli dei cittadini, ricorrendo a soldi pubblici per salvare i conti delle banche in difficoltà, privando così le famiglie di risorse preziose che potevano essere destinate alla riduzione delle tasse o alla lotta alla poverta". In questo modo si renderanno i salvataggi pubblici meno penalizzanti per i risparmiatori italiani, che avrebbero visto colpiti in modo rilevante i loro investimenti nelle obbligazioni bancarie.

Il nodo principale, tuttavia, resta quello di un intervento sistemico.

Il Decreto prevede che gli oltre 20 miliardi di euro vengano reperiti attraverso un aumento del debito pubblico, e quindi attraverso l'emissione di titoli di Stato.

Chi ha sottoscritto titoli obbligazionari che assicuravano un rendimento più alto ma con minori garanzie (bond subordinati) sarà penalizzato nei casi di ricapitalizzazione della banche da parte dello Stato perché il meccanismo comporta la conversione delle obbligazioni subordinate in azioni. "Il Tesoro può acquistare tali azioni". Ovvero, per loro che fanno parte della clientela cosiddetta 'retail', la conversione delle obbligazioni avverrà a un valore corrispondente al 100 per cento del valore nominale di carico, vale a dire dell'importo realmente pagato dal risparmiatore al momento della sottoscrizione.

L'intervento dello Stato prevede due direttrici.

Ora, dopo il grave ritardo con cui si è intervenuti sul Monte dei Paschi e dopo le gravi responsabilità di chi non ha vigilato nella giusta maniera (che non mancheremo di far verificare), lo Stato è chiamato a gestire la situazione nel migliore dei modi: cambiare gli amministratori, chiedere conto sui motivi che hanno portato al dissesto ed alla grave crisi di fiducia del Monte. E' "una giornata di svolta" per Mps, ha commentato il premier Paolo Gentiloni, parlando di "rassicurazione per i suoi risparmiatori e per il suo futuro".

Il ministro Padoan, dopo l'ok del cdm al decreto, ha spiegato di aspettarsi che "Mps chieda l'attivazione che metterà in sicurezza e consentirà alla banca di continuare nel suo piano industriale". In questo caso, nessun depositante subirà conseguenze dal salvataggio della banca. Le obbligazioni subordinate Mps conferite in adesione alle offerte della banca, ha chiarito Rocca Salimbeni, saranno restituite ai rispettivi portatori.

Raccomandato: