Superare insieme i disturbi alimentari, la Asl organizza il "pranzo esperienziale"

17 Marzo, 2017, 02:48 | Autore: Fausta Monteleone
  • Seminario sui disturbi alimentari

Lo ricorda Laura Dalla Ragione, che dirige il Numero Verde SOS DCA della Presidenza del Consiglio dei Ministri, alla vigilia della giornata del Fiocchetto Lilla.

Far diventare più semplice ciò che appare maledettamente complicato è lo sforzo comune dell'associazione MadamaDorè, del Centro per la Cura e la Ricerca sui Disturbi del Comportamento Alimentare (Dipartimento di Salute Mentale - ASL Lecce) e della campagna internazionale Pe (n) sa differente, impegnati attivamente nel sostenere "Fiocchetto Lilla", iniziativa legata alla VI Giornata nazionale di sensibilizzazione sui disturbi dell'alimentazione.

Per superare insieme la "paura del cibo" e battere bulimia e anoressia la Asl di Lecce ha organizzato il "Pranzo esperienziale": un momento conviviale che può diventare un incubo per chi soffre di questi disturbi. I disturbi alimentari e in particolare l'anoressia nervosa sono secondo gli esperti sempre più diffusi e l'esordio è sempre più precoce tanto che negli ultimi anni si è registrato un abbassamento dell'età fino agli 8-9 anni.

L'anoressia è il disturbo più pericoloso dal punto di vista della mortalità, intorno al 5-10%, e si stima che chi ne soffre abbia un rischio di morte dieci volte maggiore rispetto alla popolazione generale.

Sensibilizzare e prevenire i disturbi del comportamento alimentare. "Cercando di aprire un varco nel muro del controllo ossessivo della patologia anoressica attraverso il lavoro sul corpo, sulla parola, sul sogno".

Raccomandato: