In Gran Bretagna May annuncia a sorpresa elezioni anticipate

19 Aprile, 2017, 11:41 | Autore: Doriano Lui
  • Il crollo della sterlina

Le linee guida per il negoziato della Brexit, che l'Unione Europea sta varando, non subiranno alcuna variazione dopo l'annuncio del governo britannico.

L'8 giugno il Regno Unito andrà al voto per elezioni politiche anticipate. Perché vengano indette le elezioni anticipate ci vorranno comunque due terzi del parlamento, ma è difficile pensare che i laburisti si mettano di traverso. Theresa May ha dunque l'opportunità di aumentare considerevolmente la maggioranza alla camera dei Comuni di modo da vincere ogni battaglia parlamentare sulla Brexit senza difficoltà. Traguardo alla portata della May, considerato che Jeremy Corbyn, leader del Partito Laburista, ha commentato positivamente la decisione di voler porre fine a questa legislatura, la cui scadenza naturale è prevista nel 2020. Molti quotidiani puntano sulla risicata maggioranza di cui gode il partito conservatore alla Camera: appena 17 deputati, un numero che non rispecchi l'andamento più che brillante del partito negli ultimo sondaggi.Il Times con il suo titolo fotografa lo spirito dei sondaggi elettorali: "May va verso una vittoria a valanga". E' una sorta di prova di forza della Premier britannica per rafforzare la sua posizione nel governo.

La Brexit è pienamente conveniente per gli inglesi se si assume che il progetto europeo sia fallito o destinato inevitabilmente al fallimento.

Dura la critica di Nicola Sturgeon, leader di SNP: "Questo annuncio mostra come Theresa May stia, ancora una volta, cercando di mettere gli interessi del suo partito davanti a quelli del Paese". Superato ormai da quasi un anno lo shock del referendum sulla Brexit del 23 giugno 2016 che portò alle dimissioni di David Cameron, per i Conservatori sembrano adesso maturi i tempi per affrontare nuovamente le urne.

Il partito liberaldemocratico britannico, ridotto ai minimi termini alle elezione del 2015, ha immediatamente accettato la sfida ed è pronto a promuovere una campagna contro la Brexit. Compito che si preannuncia piuttosto facile, visto che anche i laburisti sono a favore di nuove elezioni.

La sterlina ha perso ampio terreno in attesa di conoscere il contenuto del discorso della May e il cambio EUR/GBP ha sfondato la soglia di 0,85 prima di sapere delle elezioni anticipate. Comincia domenica prossima la Francia chiamata a eleggere il sostituto di Francois Hollande, continuerà a giugno Londra e chiuderà la Germania il prossimo 24 settembre con la verifica più attesa.

Raccomandato: