Casa » Sport

5/a tappa fino a Messina, finale da sprinter

18 Mag, 2017, 17:33 | Autore: Eufebio Giannola
  • 5/a tappa fino a Messina, finale da sprinter

Il Giro d'Italia 2017 in diretta video streaming gratis anche sul sito internet di Rai Sport (www.rai.tv) oppure con i vostri dispositivi (pc, tablet, smartphone e iPhone) grazie all'app di RAI TV scaricabile da internet. L'analisi riguarderà anche gli aspetti digitali del Giro d'Italia attraverso il monitoraggio dei social network che consentirà di conoscere i principali argomenti di conversazione presenti sul web. Nell'ordinanza si raccomanda ai dirigenti delle scuole primarie di prevedere un apposito servizio per gli alunni che non trovassero i propri parenti al momento della chiusura dell'istituto. Ha spiegato di essersi sempre chiesto che strada fosse, e di aver deciso di indagare dopo aver visto recentemente una foto che mostrava qualche dettaglio in più del raccordo sulla copertina del disco. Tappa mossa nella prima parte da Pedara a Messina, passando per i fantastici paesaggi di Taormina.

L'ultima tappa siciliana si concluderà su un circuito cittadino lungo 6,3 chilometri, da ripetere una sola volta. E' una frazione che l'organizzazione del Giro 2017 definisce di media montagna ed è la prima ad avere un arrivo in salita.

Come possibili favoriti alla vittoria sono indicati l'italiano Vincenzo Nibali, trionfatore del Giro d'Italia lo scorso anno e nel 2013, poi il colombiano Nairo Quintana, vincitore del Giro nel 2014, che corre con il team Movistar, il francese Thibaut Pinot del team FDJ, Mikel Landa e Geraint Thomas del team Sky. L'arrivo è posto nella zona del rifugio Sapienza, a quota 1.892 metri, ed è previsto fra le 17 e le 17,30. Non bisogna farsi prendere dall'euforia, siamo qui per vincere e non si puo' permettere di prendere rischi. Sull'allungo dello 'Squalo': "Ero sfilato, ho sentito dalla radio l'attacco di Vincenzo".

Arrivo in volata doveva essere e arrivo in volata è stato, nonostante il tentativo di fuga durato ben 144 km di Paterski e Shalunev, ma ripreso alle porte di Messina. Sabato invece gli sprinter si sono visti eccome e, su tutti, a trionfare è stato Greipel, maglia rosa del giorno numero due della corsa. Lo spagnolo, dunque, saluta il Giro, lasciando con otto uomini il Bahrain-Merida. "Il corridore e il team - recita una nota del team - si scusano per il gesto del suo tesserato".

Raccomandato: