Francia, ecco la squadra di governo scelta dal Presidente Macron

18 Mag, 2017, 18:19 | Autore: Santina Resta
  • Giornalisti contro Macron Non puoi scegliere chi segue i tuoi viaggi

Collomb ha 70 anni ed è il sindaco di Lione: pur appartenendo al Partito socialista francese ha sostenuto Macron durante tutta la sua campagna elettorale. Accoyer si riferisce a Bruno Le Maire (ministro dell'Economia) e Gérald Darmanin (Ministro responsabile dei conti pubblici), gli unici due appartenenti al partito di centro-destra. Il noto medico Agnès Buzyn, diventa ministro delle Solidarietà e la Sanità, mentre il dicastero della Cultura è affidato a Françoise Nyssen, co-direttore della casa editrice Actes-sud.

Nel Governo, ovviamente, trova posto anche François Bayrou, 65 anni, in Francia il centrista per eccellenza.

Una ministra amica dell'Italia e dell'Europa: Goulard, nata Grassi nel 1964 a Marsiglia, fu consigliera di Romano Prodi alla Commissione europea dal 2001 al 2004.

Un modello Macron anche in Italia? Alla Difesa va Sylvie Goulard, confermando un trend che vuole che questo ministero vada alle donne, che però era attesa più su dossier relativi all'Europa, vista la sua esperienza a Bruxelles. Sono 22 i membri (quattro sono sottosegretari), di cui 11 uomini e 11 donne, di provenienza politica varia, in linea con il centrismo che Macron si prefissa di perseguire. Le Maire è già stato ministro dell'Agricoltura con Nicolas Sarkozy. Muriel Penicaud, ex manager di Danone diventa Ministro del Lavoro.

Il Pontefice assicura la sua preghiera per il nuovo Presidente e per l'intera nazione francese, e auspica che si lavori nel rispetto delle differenze e in favore delle persone che vivono una situazione di precarietà e di esclusione.

Hulot guiderà il nuovo super-ministero della Transizione ecologica e solidale, nome scelto per rilanciare l'impegno francese nell'economia verde in senso ampio, dall'approvvigionamento energetico allo sviluppo sostenibile, passando per la riduzione delle emissioni inquinanti, le misure salva-clima in linea con gli accordi di Parigi 2015, la mobilità elettrica e così via. 48 anni, laureato in lettere alla Normale e anche all'Ena, questo ex diplomatico e alto funzionario pubblico, è stato a lungo vicino a Dominique de Villepin, esponente di una destra riformista in Francia. Prima di essere nominata ministra, era direttrice ddell'agenzia pubblica Business France, incaricata della politica di promozione della Francia e delle sue imprese presso gli investitori stranieri. L'educazione si posiziona politicamente a destra con Jean-Michel Blanquer e con Frédérique Vidal per gli insegnamenti superiori.

Ministro dello Sport: Laura Flessel.

MINISTRA DEGLI AFFARI EUROPEI Agli Affari Europei, Marielle de Sarnez.

Per quanto riguarda i sottosegretari: Christophe Castaner sarà il sottosegretario per i Rapporti con il Parlamento e portavoce del Governo.

Sophie Cluzel, sarà sottosegretario per le Disabilità, causa alla quale si dedica da tempo come attivista, con particolare attenzione per la scolarizzazione dei bambini con handicap.

Raccomandato: