Giappone, nipote dell'Imperatore rinuncia al titolo per amore

19 Mag, 2017, 10:37 | Autore: Bianca Mancini
  • Principessa giapponese rinuncia al suo titolo per sposare un popolano

Chi lo conosce lo descrive come una persona dall'animo gentile e dal carattere riservato, con un portamento che già da adolescente appariva principesco.

La principessa Mako, prima nipote dell'imperatore giapponese Akihito e figlia maggiore del principe Akishino, ha annunciato il proprio fidanzamento con un ragazzo suo coetaneo, che come lei ha frequentato l'Università di Tokyo.

LA PRINCIPESSA INNAMORATA - E poi c'è il caso della principessa Mako. Divinità o meno, la legge giapponese non permette a un membro della famiglia imperiale di sposare un comune cittadino: se Mako insisterà nel suo progetto, dovrà abdicare al titolo imperiale e rinunciare a tutto. Quella in corso è la Heisei che significa "pace ovunque" e ha avuto inizio l'8 gennaio 1989 quando Akihito è salito al trono.

A causa del matrimonio con un uomo "comune" la principessa perderà i suoi privilegi nobiliari. Dopo la morte prematura del padre, Komuro è stato allevato dalla madre e dal nonno nella città di Yokohama, a circa mezz'ora a sud della capitale.

In vista delle nozze, rstano ancora dei passi da fare, secondo il complesso cerimoniale della casa reale, nelle prossime settimane: un messaggero del futuro sposo consegnerà i regali al palazzo imperiale e dopo annuncerà la data del matrimonio seguendo un cerimoniale prestabilito.

Secondo le regole della monarchia più antica del mondo, alle prese ora con l'inedita abdicazione richiesta da Akihito, alle donne è proibita l'ascesa al Trono del Crisantemo dalla fine del XIX secolo. Ricordiamo la storia di Masako, brillante diplomatica, andata in sposa al principe ereditario Naruhito e finita sotto pressione per le rigide regole della Casa imperiale: un percorso inverso a quello di Mako, che vanta studi in Irlanda e Gran Bretagna e una specializzazione in beni museali.

Raccomandato: