Marcia migranti Milano, Salvini: organizzatori complici violenza

19 Mag, 2017, 21:47 | Autore: Benvenuta Pasqualone
  • VIDEO Migranti, Salvini:

"Attaccava briga con chi passava", hanno raccontato i poliziotti che hanno incominciato a seguirlo, in pattuglia mista, un soldato semplice e un caporalmaggiore dell'Esercito, e un agente della Polfer di 20 anni.

"Ho espresso, e la rinnovo, la mia solidarietà e vicinanza agli agenti che sono stati feriti - afferma Maroni -e che sia opportuno, lo ripeto, annullare la marcia pro-immigrazione prevista per domani a Milano, in segno di rispetto per le forze dell'ordine e per chi garantisce la nostra sicurezza ed esposto, purtroppo, come si vede, a rischi per la propria vita e per la propria incolumità". "A fronte di questo episodio chiedo che la marcia prevista per sabato venga annullata".

La marcia dei migranti di sabato si farà. Insieme a loro sfileranno associazioni, sindacati e scuole. "Ignoranti e complici, razzisti con gli italiani", ha scritto sui social il segretario della Lega Nord. Il giovane, come ha spiegato il Questore di Milano Marcello Cardona, dopo l'arresto è "è svenuto per quasi un'ora".

Agenpress - L'immigrazione si sta trasformando in una vera e propria invasione e lo Stato sembra inerte ed inerme di fronte alla crescente arroganza di una notevole percentuale di migranti accolti nel nostro Paese.

Nella Stazione Centrale di Milano si aggirano profughi, spacciatori, senzatetto e disperati, ma il ragazzo in questione, anche se non noto all'Antiterrorismo, era sotto attenzione perché aveva, probabilmente, iniziato un percorso di radicalizzazione."Si era fatto crescere la barba".

E i protocolli sull'accoglienza dei richiedenti asilo firmati tra prefetti e sindaci "sono una porcheria". Al momento hanno firmato circa 80 Comuni su 134: fanno resistenza soprattutto i primi cittadini leghisti. Secondo il ministro dell'Interno Marco Minniti, questa intesa, che è un modello "per l'Italia e per l'Europa".

Raccomandato: