Casa » Sport

Sousa: "Napoli? Li abbiamo sempre messi in difficoltà. Cambi? Legati alle assenze"

19 Mag, 2017, 16:54 | Autore: Eufebio Giannola
  • Paulo Sousa uomo del palleggio prima amato e poi ripudiato a Firenze

Sulla mancata contemporaneità delle partite: "In altri campionati lo fanno, noi invece no ma dobbiamo accettarlo visto che questo si sapeva dall'inizio". Gli azzurri ci arrivano con tutta la rosa a disposizione e con le motivazioni giuste per chiudere al meglio una stagione che anche se non ha portato titoli, ha dimostrato che il Napoli potrà dire la sua in tutte le competizioni nei prossimi anni. Ha fatto riflessioni tattiche in vista della sfida di domani?

Capitolo Fiorentina: Paulo Sousa non ha né Borja Valero e né astori, entrambi squalificati. Saponara? La sua evoluzione procede bene, lo vedo molto più come un giocatore offensivo. "Ha un infortunio cronico che noi lo stiamo trattando molto attentamente per farlo scendere in campo regolarmente". "Parlo solo della partita, ho già affrontato l'argomento in passato". Il morale? Alto, positivo.

Il tecnico viola si congratula col suo collega, avversario di domani: "Sarri ha messo molta qualità nella sua squadra". Tecnicamente ancora in corsa per lo scudetto - ma la Juventus dovrebbe fare zero punti in due partite e la Roma non più di 4 - i partenopei sono anche a tre punti dal record assoluto in Serie A, realizzato lo scorso anno; la Fiorentina ha ancora la grande possibilità di mettere le mani sul sesto posto, ma la rincorsa rischia di essere vana perchè vincere al San Paolo sarà impresa difficilissima.

Fiorentina con le due punte? . Noi abbiamo iniziato il campionato con le due punte e l'ho riproposto.

Domani si alzerà dalla panchina? .

Partenopei motivati a fare un gran finale di stagione, per inseguire il possibile secondo posto e chissà, forse anche di più-aritmeticamente la banda di Sarri sarebbe ancora in corsa per lo scudetto.

Le sembra normale non giocare le ultime gare in contemporanea? .

Raccomandato: