Casa » Sport

Higuain, che stoccata al Napoli: "Sono un vincente nato, qui alla Juve..."

20 Mag, 2017, 13:25 | Autore: Eufebio Giannola

Per modernità e rigore, somiglia al Real Madrid, anche per la struttura. Tutto il mondo ha visto che lo ha fatto apposta e non ha avuto l'onestà di venire a chiedere scusa. Ecco perché la sfida che si giocherà il prossimo 3 giugno a Cardiff, avrà una importanza enorme non solo per la storia bianconera, ma anche per determinare la caratura di un bomber eccezionale ma che cerca ancora una volta l'affermazione a livello internazionale dal punto di vista personale. "Non ho nulla da dire di Napoli: meravigliosa".

"A Napoli - va avanti il Pipita - mi sono trovato bene per tre anni: compagni, tecnici, medici, magazzinieri, amici". Le battute più stizzite, nemmeno a dirlo, sono arrivate soprattutto dai suoi ex tifosi napoletani, che non gli hanno mai perdonato il passaggio estivo in bianconero motivo da Higuain, tra le altre cose, con la necessità di voler vincere finalmente un trofeo. Ringrazierò sempre Napoli. Mi ha voluto quando ho deciso di andare via da Madrid e per questo la ringrazierò per tutta la vita. L'argentino getta al vento almeno tre nitide palle gol, sconfessando il trend che lo vedeva implacabile di fronte ai ragazzi di Simone Inzaghi (prima di ieri sera, tredici centri in undici partite).

Sa che avevano fatto le sue statuette per il presepe e quando lei è passato alla Juve le hanno trasformate nell'immagine del diavolo aggiungendo coda e altro? . Ci sarà gente che mi vorrà bene per quello che ho fatto a Napoli e gente che mi vorrà male, ma non mi interessa. "Anche per quello ho cambiato il modo di giocare e credo che non per caso, con il talento e il sacrificio, siamo arrivati a tre traguardi importanti, vorrei dire storici". E' stata una scelta più che giusta, perché volevo venire qui per arrivare ad un traguardo importante e ci siamo vicini, molto vicini. Ho sentito, c'erano dei rumors, che la Juve poteva pagare la clausola. Ma non lo credevo e infatti è stata una scelta molto, molto complicata e difficile.

JUVENTUS - "Dal giorno in cui ho capito che mi volevano ho detto che bastava aspettare, per poi decidere con calma". I fatti hanno dimostrato che ho scelto bene. Quando sono arrivato qui mi sono ritrovato a giocare in un modulo completamente diverso. "Lui ha sempre belle parole per me, continueremo ad avere un rapporto, perché lui mi ha dato tanto". "Ciò che li unisce è che sono ambedue molto competitivi e molto passionali".

Raccomandato: