Casa » Sport

Roma, Spalletti: "Il campionato lo vince la Juve, meritatamente"

20 Mag, 2017, 09:44 | Autore: Eufebio Giannola
  • Chievo-Roma probabili formazioni e statistiche

Voi al ribaltone sulla Juve all'ultimo respiro ci credete? La palpitazione con cui andremo in campo con il Chievo sarà la stessa di Porto. Dopo una settimana di lavoro al caldo di Trigoria, Spalletti fa i conti con tutta la rosa a disposizione, a partire dai rientri importanti di Dzeko e Strootman, il primo che ha smaltito il lieve infortunio avuto dopo il match contro il Milan, e il secondo che ha finito di scontare le due giornate di squalifica inflitte per la simulazione nel derby con la Lazio. Proveremo a fare così. Solo una però la vittoria del Chievo risalente al 2013. Noi abbiamo la possibilità di giocare nella competizione più bella del calcio, la Champions League.

La Roma non dovrà avere alcun calco di concentrazione, perché c'è un secondo posto da difendere. C'è ancora qualche delusione per l'Europa? Questa col Chievo è una partita che ci può liberare da qualche brutto risultato. Come si risolve questo problema atavico?

"È una leggenda, continuerà ad esserlo, è il simbolo della nostra squadra in qualsiasi direzione si vuole guardare la Roma, c'è Totti".

Gli allenatori accostati alla Roma? La Roma ha preso Monchi perché vuole i migliori ed è normale che vadano a parlare anche con altri. Se loro vengono per prendermi il posto mi fa piacere, io devo essere più bravo di loro per mantenerlo.

La gratifica essere accostato all'Inter? "Adesso non ci importa nulla di chi sarà il prossimo allenatore dell'Inter, ci interessa solo prepararci al meglio per il Chievo". Ma io lo devo trattare come tutti gli altri, uno che fa parte di una squadra e io devo fare delle scelte per vincere. Nonostante il 3-1 della settimana scorsa che ha ridotto il gap tra le due squadre da 7 a 4 punti, non ci sono possibilità per la Roma di cucirsi sul petto il tricolore.

I punti persi contro Cagliari ed Empoli? Si vede il target della squadra che è e noi dobbiamo esser bravi a modificare le nostre qualità per togliergli questi numeri qui.

"Dobbiamo credere che le partite con il Chievo e con il Genoa saranno come rigiocare quelle con il Porto. Io penso che lo Scudetto lo vincerà giustamente la Juventus, noi possiamo sperare nel miracolo ma per noi comunque non cambia niente e dobbiamo vincere per forza", ha proseguito il tecnico di Certaldo.

A cosa rinuncerebbe pur di vedere la Roma campione di Italia? "È normalissimo, non vedo perché dovrebbe darmi fastidio".

Raccomandato: