L'attentatore di Manchester "potrebbe non aver agito da solo". Tre arresti

25 Mag, 2017, 15:01 | Autore: Benvenuta Pasqualone

Saliman Abedi, l'attentatore di Manchester, non era un lupo solitario.

Come era facilmente prevedibile, l'Ariana Grande tour 2017 è stato sospeso a causa dell'attentato di Manchester, verificatosi lo scorso 22 maggio proprio al termine dello show della popstar di Boca Raton, nel quale hanno perso la vita oltre venti persone e centinaia sono rimaste ferite.

Hashem "ha indicato di appartenere all'Isis insieme al fratello Salman e ha riconosciuto di essere stato presente in Gran Bretagna durante il periodo di preparazione dell'attentato", ha spiegato un portavoce delle Forze di Dissuasione, la polizia leale al governo di Unità nazionale. Resta comunque alta l'allerta in tutto il Regno Unito, che già in passato era stato ferocemente colpito dal terrorismo. Sulle mura che cingono la moschea, alcuni slogan recitano: "Cosa sai realmente dell'islam?" e "Vuoi conoscere l'islam? E poi non siamo estremisti, non uccidiamo innocenti", ha detto Ramadan Abedi. Rientrato nel suo Paese di recente, l'uomo sarebbe legato a un gruppo, il Libyan islamic fighting group, assorbito poi fra le milizie islamiche cooptate nella primavera araba e nella guerra civile sotto la guida del qaedista Abd al-Muhsin Al-Libi.

Attacco a Manchester, il terrorista non avrebbe agito da solo. Ma il capo della Greater Manchester Police, Ian Hopkins, che nella città del nord dell'Inghilterra ha coordinato nelle ultime ore un paio di blitz delle teste di cuoio, ha tenuto a precisare che nel mirino c'è un intero "network". Un network che affonda le sue radici in Libia, a quanto è dato capire. Un collega dell'Università di Salford, a cui anche Abedi era iscritto, ieri ha detto agli investigatori: "Era andato in Libia tre settimane fa ed era tornato da pochi giorni". Secondo il ministro dell'Interno francese Gerard Collomb il giovane sarebbe stato anche in Siria, una prova ulteriore dei suoi legami con lo Stato islamico che martedì aveva rivendicato l'attentato.

L'attentatore era già noto ai servizi di sicurezza per via dei suoi rapporti con Raphael Hostey, ventiquattrenne di Manchester che aveva cambiato nome in Abu Qaga al-Britani dopo un viaggio in Siria, ucciso tre anni fa da un drone americano. Tre persone sono state arrestate.

I sospetti sui complici. La consueta cerimonia del cambio della guardia a Buckingham Palace è stata cancellata per permettere il dispiegamento delle forze di polizia dopo la strage di Manchester e l'allerta massima antiterrorismo, come ha comunicato il ministero della Difesa britannico. Al momento, stando a Sky News, non è stato avviato un dispiegamento di militari anche a Manchester.

Raccomandato: