Picchiano e scippano un 15enne: "gang del quartiere" fermata grazie a Facebook

26 Mag, 2017, 01:07 | Autore: Piera Gizzi
  • I rapinatori sono stati rintracciati grazie a Facebook

Due giovani rapinatori sono stati arrestati grazie a Facebook.

La rapina è avvenuta ieri in piazza Risorgimento: il 21 enne ha fatto sedere su una panchina il ragazzino e lo ha minacciato puntandogli una chiave al collo. Quando la vittima ha provato a fuggire, lo straniero ha anche colpito al volto l'adolescente.

La vittima ha avuto il coraggio di chiamare la polizia, raccontando non solo l'accaduto ma anche il nome con il quale l'aggressore era noto nel quartiere. I poliziotti hanno quindi consultato il profilo Facebook del rapinatore, dandogli così un volto e studiando i luoghi che era solito frequentare.

Dopo mezz'ora dall'accaduto i poliziotti lo hanno rintracciato nei giardini di via Zumaglia. Sono state le foto postate sui social a consentire alle volanti della polizia di identificare e arrestare due cugini albanesi di 19 e 21 anni. L'uomo era in compagnia di suo cugino, diciannovenne albanese, il quale aveva preso parte anch'egli alla rapina. A quest'ultimo, infatti, era stato consegnato il cellulare per evitare che gli agenti potessero recuperare la refurtiva.

Raccomandato: