Casa » Sport

Spalletti: "Totti vuole fare il vicepresidente della Roma"

31 Mag, 2017, 22:33 | Autore: Eufebio Giannola
  • Spalletti:

(G.Giubilo) - Ombre e luci fin dall'inizio della seconda avventura di Luciano Spalletti sulla panchina giallorossa. Voci in questo senso erano già circolate.

'Dispiace non proseguire con Monchi', ha dichiarato l'ormai ex tecnico della Roma, sottolineando comunque il fatto di andarsene lasciando una squadra forte, e nello stesso tempo rimarcando che 'Non sempre tutti hanno remato dalla stessa parte'. Così Luciano Spalletti in un'intervista che andrà in onda integralmente questa sera alle ore 21 nel corso della trasmissione di Sportitalia La Partita Perfetta.

I tifosi vorrebbero sapere chi sarà il prossimo allenatore della Roma: cosa si sente di rispondere? Mercato più facile con il secondo posto? Ha mai visto una carriera simile alla sua nel mondo del calcio? Tutte le mattine in cui abbiamo cercato di impostare il lavoro giornaliero ci siamo preparati passaporto e biglietto per andare a confrontarci a testa alta contro qualsiasi avversario: perché se non lavori in maniera seria e corretta la domenica è impossibile fare i risultati.

Il ds, al canale tematico del club, spiega: "Stiamo ancora lavorando, ma gran parte del lavoro è stato fatto. Quindi è un grande motivo di soddisfazione, ma anche di gioia, che serve a gettare le basi per il progetto futuro". "Stiamo parlando di qualcosa di insolito, in senso positivo, che la Roma ha avuto la fortuna di vivere in prima persona". Il profilo del nuovo tecnico? Se sono venuto qui è perché voglio vincere, voglio raggiungere traguardi importanti in una società importante - conclude Monchi a Roma Tv -.

Resta però da convincere il club di Giorgio Squinzi, visto che l'allenatore abruzzese ha una clausola di 3 milioni. "Perché ci sono contenuti importanti che vanno portati dietro per fare una Roma altrettanto più forte". Se ha giocato poco e questa Roma ha fatto il record di punti, vuole dire che c'è un altro modo per arrivare alla vittoria. "Vogliamo porgere i nostri più sentiti ringraziamenti a Spalletti per il grande lavoro svolto e per l'importante contributo dato al club sin dal suo ritorno - le parole del presidente della Roma, James Pallotta -". Ma ora c'è la razionalità, dopo il secondo infortunio di febbraio: "Sto molto meglio, non voglio dire quando tornerò in campo: in ritiro lavorerò da solo, poi spero per agosto di poter lavorare con la squadra".

Raccomandato: