BORSA MILANO apre cedente con finanziari, a picco Carige

02 Giugno, 2017, 15:41 | Autore: Doriano Lui

Deboli anche le altre piazze europee. L'attenzione è stata catalizzata dal fiume di dati macro di fine mese: quello sull'inflazione dell'Eurozona che ha confermato una frenata a maggio, mentre si attende stasera il Beige Book della Fed. L'Euro / Dollaro USA continua la seduta sui livelli della vigilia, riportando una variazione pari a +0,05%. Il comparto bancario rimane sotto attenta osservazione in scia alle difficoltà che il governo sta incontrando in Europa per ottenere la ricapitalizzazione precauzionale delle due popolari venete. Banco Bpm ha perso il 2,7%, Ubi B. il 3,3%, Unicredit l'1,8%, Intesa Sanpaolo lo 0,16%, Mediobanca il 2,4% e Bper il 2,5%.

Così, a pochi minuti dall'inizio degli scambi, a Milano l'indice Ftse Mib segna 21.130 punti (-0,38%) e l'All Share 23.389 punti (-0,34%). Il Dax di Francoforte ha infatti chiuso in rialzo dello 0,1%, mentre il Cac-40 di Parigi ha visto un ribasso dello 0,4%, l'Ibex-35 di Madrid dello 0,1% e il Ftse 100 di Londra dello 0,12%. Tra le migliori azioni italiane a grande capitalizzazione, piccolo passo in avanti per Campari, che mostra un progresso dello 0,72%. Scivola Mediaset, con un netto svantaggio dell'1,74%. In focus il Piano di Italgas.

Raccomandato: