Climatologi svizzeri: "Trump che delusione"

03 Июня, 2017, 22:05 | Autore: Piera Gizzi
  • Climatologi svizzeri:

Ricordiamo che tale accordo prevedeva innanzitutto la drastica riduzione di emissioni di anidride carbonica in atmosfera, al fine di contenere sotto i 2 gradi l'aumento della temperatura globale. "Gli Stati Uniti cominceranno a negoziare un nuovo accordo sul clima", ha detto Trump.

Scandalizzarsi ora perché Trump segue le stesse orme ma con minore ipocrisia è più che ipocrita, dà il senso dello stretto legame che unisce la lobbie delle energie alternative ai suddetti e la lotta con la lobbie dei combustibili fossili a Trump.

Alcuni degli stati che ne fanno parte sono California, Colorado, Massachusetts, Washington e Connecticut.

New York. L'accordo di Parigi "punisce" gli Stati Uniti e "svantaggia" gli americani. Con tutti i drammatici annessi e connessi per clima ed ecosistema, oltre che per l'economia globale: estremizzazione degli eventi meteo, aumento delle ondate di caldo e della siccità, scioglimento dei ghiacci, innalzamento dei mari. Trump annuncia quindi lo stop dei fondi Usa al Green Climate Fund dell'Onu e chiarisce come lo strappo sul clima è solo l'inizio: "Assicureremo lo stesso trattamento a tutti quegli accordi, a partire da quelli commerciali, per noi ingiusti e che vanno contro gli interessi americani". È questa la terza matrice - prettamente economica - della scelta di uscire dall'accordo di Parigi. Ma dall'Ue arrivano le reazioni più veementi, con il presidente della Commissione Jean Claude Juncker che parla di populismo e avverte: "Non è un bene che gli Usa si ritirino dalla scena mondiale". È stato un diluvio di prese di posizione che ha trovato eco anche nell'opinione pubblica.

Inoltre, è del tutto improbabile che si assista a un ritorno dell'utilizzo massiccio del carbone nel paese.

NUOVA ZELANDA Per la ministra neozelandese del cambiamento climatico Paula Bennett le cose che ha detto Trump sono "semplicemente false".

Anche gli altri capi 6 di Stato convenuti al G7 di Taormina avevano tentato di strappare a Trump una dichiarazione congiunta sul clima, conclusasi come è noto con un nulla di fatto.

CANADA Il premier canadese Justin Trudeau ha comunicato a Trump la sua "delusione" in un colloquio telefonico, affermando "la volontà del Canada di lavorare sul piano internazionale per lottare contro il cambiamento climatico" secondo una trascrizione della telefonata. Una "decisione terribile" vista l'importanza dell'America che potrebbe dare il cattivo esempio ad altre nazioni, ha sottolineato Sorondo. In mattinata era stato Andrei Belusov a preparare il terreno: "E' assolutamente evidente che senza la partecipazione degli Usa gli accordi di Parigi saranno inattuabili", aveva detto il consigliere del Cremlino.

FRANCIA Per il presidente francese Emmanuel Macron, Trump ha "commesso un errore per tutto il pianeta" perchè "non c'è pianeta B".

Raccomandato: