Elezioni amministrative: dove, come e quando si vota

10 Giugno, 2017, 16:01 | Autore: Fausta Monteleone

Urne aperte domenica 11 dalle 7 alle 23 per le elezioni di sindaco e consiglio comunale. Per consultare tutte le liste clicca qui. In caso di ballottaggio, il nuovo turno elettorale si terrà domenica 25 giugno. Domenica 11 giugno 2017 si vota in diciotto Comuni nelle Marche.

Corpo elettorale: Le elezioni amministrative nei 21 Comuni della Provincia interesseranno complessivamente 85.602 elettori, di cui 41.613 di sesso maschile e 43.989 di sesso femminile; le sezioni elettorali istituite saranno 111.

Per stabilire la composizione del Consiglio si tiene conto dei risultati elettorali del primo turno e degli eventuali ulteriori collegamenti nel secondo. Nel proprio seggio elettorale, situato nel Comune di residenza. I cittadini emigrati in un Comune della Provincia di Bolzano da non più di quattro anni, che devono presentare apposito attestato.

Affluenza alle urne e risultati elezioni: I dati sull'affluenza degli elettori alle urne delle ore 12, 19 e 23 e sui risultati degli scrutini saranno consultabili in tempo reale sul portale Eligendo del Ministero dell'Interno e sul sito internet della Prefettura.

L'appuntamento con l'elezione diretta dei sindaci riguarda 1.005 comuni italiani. Anche in questo caso risulterà eletto chi dei due avrà ottenuto più voti.

Ecco tutti i Comuni ("s" sta per sopra 15 mila abitanti): Abbiategrasso (s), Binasco, Buccinasco (s), Bussero, Canegrate, Cernusco sul Naviglio (s), Cuggiono, Dresano, Garbagnate Milanese (s), Legnano (s), Magenta (s), Magnago, Melegnano (s), Melzo (s), Noviglio, Pieve Emanuele, Pregnana Milanese, San Donato Milanese (s), San Giorgio su Legnano, Senago (s), Sesto San Giovanni (s), Vernate, Vimodrone (s). Ciascun candidato alla carica di Sindaco sarà affiancato dalla lista elettorale che lo appoggia, composta dai candidati alla carica di Consigliere.

Tre sono le possibilità di voto: 1) Si può tracciare un segno solo sul simbolo di una lista, assegnando in tal modo la propria preferenza alla lista contrassegnata e al candidato sindaco da quest'ultima appoggiato. Se si esprimono due preferenze occorre che siano scelti un uomo e una donna, per non vedere annullata la seconda preferenza. Entrambe le scelte otterrebbero il voto. E' possibile cioè tracciare un segno sul candidato sindaco ed un altro segno su una lista non collegata. I residenti all'estero possono votare venendo in Italia, nel Comune di iscrizione nelle liste elettorali: per le amministrative non è previsto il voto per corrispondenza. Sono otto i candidati alla poltrona di sindaco.

5 - Tracciando un segno solo sul nome di un candidato Sindaco (o nel riquadro in cui compare tale nome).

A Genova i candidati sono Gianni Crivello (centrosinistra), Marco Bucci (centrodestra), Luca Pirondini (M5S), Cinzia Ronzitti (Partito comunista dei lavoratori), Stefano Arrighi (Popolo della Famiglia), Marika Cassimatis (lista civica Marika Cassimatis sindaco), Marco Mori (lista civica Riscossa Italia), Paolo Putti (lista civica Chiamami "Genova"), Arcangelo Maria Merella (lista civica Ge9si Siamo Genova). La stessa cosa per la carta d'identità: non deve essere scaduta. A differenza del Sindaco, il presidente di Municipio non è eletto direttamente dai cittadini, ma nominato da ciascun Consiglio municipale, con proprio successivo provvedimento.

Comuni con popolazione fino a 15mila abitanti. Nei comuni con più di 5000 abitanti, inoltre, si possono esprimere due preferenze per i candidati al consiglio comunale, purché si tratti di candidati di sesso diverso.

Raccomandato: