Casa » Sport

Serie A, Inter: Spalletti è ufficialmente il nuovo tecnico dei nerazzurri

10 Giugno, 2017, 16:24 | Autore: Eufebio Giannola
  • CALCIOMERCATO

Firmato contratto biennale - Luciano Spalletti ha firmato un contratto biennale come allenatore dell'Inter: l'ufficializzazione arriva dal club nerazzurro, con una nota sul sito.

E' una trattativa che andava avanti da almeno tre mesi, ma che ha registrato un'improvvisa accelerazione solo con l'arrivo di Walter Sabatini, che ha convinto tutti, anche il ds Piero Ausilio e il vice presidente Javier Zanetti, i quali volevano in tutti i modi convincere Antonio Conte e Diego Pablo Simeone a lasciare Chelsea e Atletico Madrid, senza fortuna. Spalletti è pronto ad una nuova avventura.

Chiaro che gli allenamenti verranno fatti nella maniera corretta, non mi opporrò a scelte fatte in tema di impegni regolari, diventerei scomodo se accadesse qualcosa di diverso. Appena c'è stata la possibilità di portare avanti questa cosa l'abbiamo resa fattibile. Settimana prossima sarà presentato ufficialmente in conferenza stampa. Infatti ora si recherà in Cina per incontrare i vertici nerazzzurri. Si riforma così la coppia Spalletti-Sabatini, due uomini che si conoscono bene, si apprezzano e si stimano. Terminata la carriera da calciatore, Spalletti inizia nel 1994 quella da allenatore e parte da Empoli, dove porta i toscani alla promozione storica dalla C1 alla A e poi Sampdoria, Venezia, Udinese, Ancona, ancora Udinese dove conquista il quarto posto e l'accesso in Champions e poi il primo approdo alla Roma, dove rimane dal 2005 al 2009: con i giallorossi vince 2 Coppe Italia e una Supercoppa Italiana, piazzandosi sempre nelle prime posizioni in campionato e giocando ai massimi livelli anche in Champions League. Quando si ha a che fare.

La squadra va ricostruita, la difesa rifondata e serve maggior qualità a centrocampo. Ci vuole un leader difensivo, e si era pensato ad un altro romanista Rudiger. Il difensore è pronto a seguire il suo ex allenatore, il centrocampista aspetta di capire il suo futuro: "Io ho dato, fatto, promesso e mantenuto. Adesso non tocca più a me": dal ritiro con la nazionale belga Nainggolan ha lanciato segnali chiari alla Roma. A tenere banco in ottica mercato è senza dubbio la questione Perisic, l'ago della bilancia delle altre trattative: l'Inter deve incassare almeno 30 milioni entro la fine del mese per rispettare i vincoli del Fair Play finanziario e per iniziare a rinforzarsi. Brozovic potrebbe raggiungere Mancini allo Zenit, Ranocchia e Santon sono destinati all'estero.

Raccomandato: