Bloccare le cellule tumorali, la scoperta dell'Istituto Telethon

17 Giugno, 2017, 20:09 | Autore: Fausta Monteleone
  • Guasto a 'termovalorizzatori' delle cellule favorisce tumori

In particolare i ricercatori hanno individuato nei lisosomi, un ruolo chiave nella crescita dei tumori, ad esempio del melanoma, del pancreas e del rene.

A cooperare alla ricerca Andrea Bellabio, l'istituto europeo di oncologia, Telethon, che ha finanziato lo studio e l'Associazione italiana per la ricerca sul cancro.

Si chiamano lisosomi e sono piccoli organelli coinvolti in diverse malattie genetiche, se questi non funzionano in modo corretto possono alimentare la crescita delle cellule tumorali. I lisosomi - scrivono i ricercatori - funzionano "come veri e propri termovalorizzatori, degradando le molecole già utilizzate e ormai inutili per ricavarne energia". Questo è valido soprattutto in assenza di nutrienti e nella risposta all'esercizio fisico prolungato, cioè quando a disposizione ci sono poche risorse e l'organismo quindi sfrutta le proprie riserve endogene di energia.

I ricercatori del Tigem hanno così dimostrato che l'inibizione di questo meccanismo blocca la crescita tumorale, suggerendo così una nuova strategia per la terapia dei tumori.

Guarda il nuovo video di Shara!

Esiste un meccanismo biologico che, nel caso in cui dovesse andare "in tilt", potrebbe innescare la miccia del cancro. Lo studio, nello specifico, ha dimostrato che quando questo meccanismo si inceppa è in grado di promuovere la crescita del tumore. E' la grandissima scoperta compiuta all'interno dei laboratori Tigem di Pozzuoli. Un fiore all'occhiello non solo per la regione Campania, ma un modello da replicare anche nazionale. "Questo studio, pubblicato su una delle più importanti riviste scientifiche internazionali - commenta alle agenzie Francesca Pasinelli, direttore generale della Fondazione Telethon - conferma ancora una volta quanto le malattie genetiche rare siano un eccezionale banco di prova per la scoperta di meccanismi biologici fondamentali e la messa a punto di strategie terapeutiche innovative come la terapia genica".

Chiara Di Malta, Diletta Siciliano, Alessia Calcagni, Jlenia Monfregola, Simona Punzi, Nunzia Pastore, Andrea N. Eastes, Oliver Davis, Rossella de Cegli, Angela Zampelli, Luca G. Di Giovannantonio, Edoardo Nusco, Nick Platt, Alessandro Guida, Margret Helga Ogmundsdottir, Luisa Lanfrancone, Rushika M. Perera, Roberto Zoncu, Pier Giuseppe Pelicci, Carmine Settembre, Andrea Ballabio, "Transcriptional activation of RagD GTPase controls mTORC1 and promotes cancer growth".

Fondazione Telethon è una delle principali charity biomediche italiane, nata nel 1990 per iniziativa di un gruppo di pazienti affetti da distrofia muscolare.

La Regione finanzierà tali studi.

Raccomandato: