Concertino Radio Italia piazza a rischio assalto

17 Июня, 2017, 17:58 | Autore: Fausta Monteleone

Il pop italiano a numero chiuso.

Milano, 17 giu. (askanews) - Alla vigilia del concerto Radio Italia Live, in programma domani in piazza del Duomo, gli organizzatori hanno invitato tutti coloro che occuperanno uno dei 23.500 posti disponibili a indossare una maglietta bianca. Dopo gli ultimi attentati e i fatti di Torino, la sicurezza è al primo posto. Da piazza del Duomo si potrà accedere attraverso varchi, sono nove quelli di ingresso e uscita, e ogni persona sarà controllata dalle forze dell'ordine con metal detector. Gli esclusi non avranno neanche la consolazione dei maxischermi: sono infatti vietati dalla polizia perché sarebbero motivo di assembramenti. Lo ha spiegato l'assessore alla Sicurezza del Comune di Milano, Carmela Rozza, al termine del Comitato per l'ordine pubblico e la sicurezza che si è tenuto in prefettura.

Ma se la musica classica, per quanto gratuita, non è certo di massa, altrettanto non si può dire per l'evento di domenica prossima: un concerto che, anche per la presenza di nomi di grande richiamo - ci saranno tra gli altri il vincitore del Festival di Sanremo Francesco Gabbani, J-Ax e Fedez, Fiorella Mannoia, Samuel e Andrea Bocelli - si era stimato potesse attirare circa centomila persone, come peraltro avvenuto negli anni precedenti. Dalla questura confidano che il doppio filtraggio funzioni: un'ampia zona gialla molto lontana dal Duomo, poi, quella rossa. L'altra novità è che non ci saranno maxi schermi per seguire il concerto: "Non ci sarà nessun maxi schermo perchè determina un assembramento di persone che andrebbe controllato con le regole rigorose date dal capo della polizia" ha detto Maria Teresa Rozza.

Raccomandato: