Ius soli:Grasso,Cei difeso sempre deboli

18 Giugno, 2017, 21:21 | Autore: Benvenuta Pasqualone
  • Nunzio Galantino Segretario Generale CEI

Poi Salvini ha smentito ancora una volta l'incontro tra lui e Casaleggio: "Mi fanno tenerezza i giornali e giornalisti che inventano notizie inesistenti", ma plaude al cambio di rotta dei Cinque Stelle: "Finalmente, però, su alcuni temi raggiungono posizioni di buon senso, come su cittadinanza e migranti".

Il segretario della Cei se la prende senza nominarla anche con la Lega, responsabile giovedì dei disordini in aula a Palazzo Madama dove è stata incardinata la legge sullo Ius soli.

Alle parole di Salvini segue l'intervento di Monsignor Nunzio Galantino, segretario generale della Cei: "Siamo preoccupati per come si sta affrontando questo problema, persino con gazzarre ignobili in Aula. Ci sta che qualcuno sia contrario, ma vedo che c'è chi ha cambiato idea e ora fa politica unicamente per rincorrere il proprio successo, perché vuol fare solo il proprio interesse". Così il presidente del Senato, Pietro Grasso, replica alla Lega che ha criticato monsignor Galantino per le sue posizioni sullo Ius soli. "Cari vescovi, pensate agli italiani senza lavoro, casa e pensione dignitosa e lasciate che sia il Pd a pensare a coltivarsi il bacino elettorale degli immigrati..." Sono temi molto importanti.

"La Cei si è sempre distinta per aver difeso gli ultimi, i deboli, le persone emarginate e quindi penso che non meriti questi attacchi". E sullo Ius soli il leader del Carroccio attacca governo e dem: "L'unico partito razzista è il Pd, razzista verso gli italiani".

E' proprio il vicepresidente della Camera a ridurre la questione dello Ius soli mera propaganda del Pd, interpretazione non distante da quella di Calderoli.

Raccomandato: