Casa » Sport

Offese a Donnarumma il Milan vira su Perin

18 Giugno, 2017, 23:26 | Autore: Eufebio Giannola

La linea dettata dal presidente del Milan Yonghong Li è stata chiara, Donnarumma non rinnova e potrebbe sedersi in tribuna fino allo scadere del contratto nel giugno 2018: "Penso che non accadrà". A poco più di 48 ore dal rifiuto di Gigio per la ricca proposta di rinnovo avanzatagli dalla società di via Aldo Rossi, Raiola è pronto a dire la 'sua' verità.

Nonostante non sia stato ancora assorbito del tutto da parte del Milan il no di Gigio Donnarumma al rinnovo di contratto, Mino Raiola, a prescindere da quella che è l'attuale volontà della proprietà cinese, sta continuando a lavorare per cercare di trovare una nuova sistemazione al suo assistito. Sarà solo l'ultimo capitolo della telenovela più seguita del calciomercato estivo. Uno scenario mai contemplato ma che è diventato realtà facendo materializzare i peggiori incubi dei tifosi rossoneri.

Appuntamento dunque alle ore 17 per provare a risolvere una volta per tutte l'ormai famigerato caso Donnarumma, a meno che la società rossonera non voglia in qualche modo rispondere pubblicamente alle dichiarazioni del potente procuratore.

Nella conferenza Raiola dovrebbe raccontare alcuni particolari retroscena sulla rottura con il Milan e, stando alle ultime indiscrezioni riportate dalla stampa, il principale obiettivo dell'invettiva dovrebbe essere il direttore sportivo del Milan, Massimiliano Mirabelli, con il quale l'agente è ai ferri corti. Lo stesso Mino Raiola oggi pomeriggio parlerà in conferenza stampa. Questa, però, è un'altra storia.

Raccomandato: