Prima prova: le possibili tracce per la Maturità 2017

18 Giugno, 2017, 16:38 | Autore: Fausta Monteleone

Numeri alla mano, l'ostacolo più insidioso per gli studenti non è superare l'esame davanti alla commissione ma ottenere il lasciapassare per le prove. Le tracce più "telefonate", ovvero quelle che riguardano qualche anniversario, quali possono essere?

Poiché, spiega la psicoterapeuta "l'ansia interferisce con la memoria". In questi giorni prima della maturità, mi trovo spesso a pensare a cosa farò, a chi diventerò.

E nemmeno la riforma della Buona scuola ha scalfito questa resistente ricorrenza, come ben sanno in provveditorato dove il personale, sempre meno numeroso, è ora alla ricerca di commissari o presidenti di commissione per rimpiazzare i primi docenti che hanno già comunicato la "rinuncia forzata". A gennaio il Miur ha scelto le materie della seconda prova e il giorno dell'esame ogni scuola riceverà i compiti da sottoporre ai maturandi.La terza prova: il quizzoneIl terzo scritto è il cosiddetto quizzone e si svolgerà lunedì 26 giugno.

E allora perché tanta paura negli occhi e nelle notti dei maturandi? Ecco il menù ideale per gli oltre 500mila studenti che si apprestano ad affrontare la maturità, secondo la dott.ssa Valeria Del Balzo, biologa nutrizionista dell'Università La Sapienza di Roma dalle pagine del blog Iocominciobene.it. Un menù equilibrato è composto da cereali, che apportano zuccheri a lento rilascio, latte o yogurt, e un frutto. "Non lasciate la motivazione al caso!", invita calorosamente una giovane donna che con costanza, impegno ma anche un pizzico di follia ha raggiunto "qualche" risultato nella sua pur giovane carriera. Ma quale che siano le disposizioni d'animo degli studenti questo esame è destinato a cambiare.

"Mi sto preparando alla maturita' con molta tranquillita' perche' so che abbiamo gli strumenti necessari, grazie anche all'aiuto dei nostri professori", racconta Leonardo, chitarrista, pianista e fotografo nel tempo libero, con un'iscrizione ad Ingegneria informatica in cantiere.

La sufficienza corrisponderà quindi a 20 punti: questo significa che si parte da un minino di 20 punti per un massimo di 30, che andranno a sommarsi al punteggio dei tre scritti e dell'ammissione. E' vero che per essere ammessi col nuovo sistema agli esami occorrerà avere svolto le 200/400 ore di Alternanza scuola-lavoro e le prove Invalsi che verranno introdotte all'ultimo anno e che quindi potrebbe tornare ad avere una forte impronta l'esame di Stato.

Ricordiamo che il 21 giugno si inizierà la prima prova scritta d'italiano, che concederà 4 opzioni: analisi del testo, saggio breve/articolo di giornale, tema storico e tema di attualità.

Raccomandato: