Consip, il presidente dimissionario Ferrara è indagato dalla procura di Roma

19 Giugno, 2017, 01:59 | Autore: Doriano Lui

Sempre secondo quanto si apprende, l'esponente della Consip, venerdì scorso durante il suo colloquio con i magistrati che lo avevano convocato in qualità di testimone, avrebbe ritrattato quanto dichiarato in precedenza. La notizia dell'iscrizione sul registro degli indagati di Ferrara si è diffusa nel pomeriggio da ambienti parlamentari. Si sono dimessi Luigi Ferrara e Marialaura Ferrigno Consip.

Una vicenda finita al centro più volte della scena politica e su cui martedì prossimo sono puntati i riflettori del Senato dove è all'ordine del giorno l'esame di alcune mozioni, a firma dell'opposizione ma anche del Pd, proprio contro il management. Salta di conseguenza anche l'amministratore delegato Luigi Marroni, uno dei protagonisti dell'inchiesta sulla centrale acquisti della Pubblica Amministrazione e "accusatore" del ministro Lotti sulla rivelazione del segreto d'ufficio. A quanto pare Marroni non ha intenzione di lasciare. Quello che ha accelerato la situazione è la legittima mozione del Parlamento. Finora è finito in carcere con l'accusa di corruzione solo l'imprenditore napoletano Alfredo Romeo che sarà processato in autunno insieme a Marco Gasparri, un funzionario dell'ente che ha confessato di aver incassato da Romeo centomila euro in due anni per fornigli informazioni utili a vincere le gare.

Nel pomeriggio il ministro Pier Carlo Padoan, parlando a 'Repubblica delle Idee', ha ribadito che Ferrara a e Ferrigno "si sono dimessi per non indebolire il lavoro prezioso di Consip".

9 su 10 da parte di 34 recensori Consip. Secondo quanto viene riferito, però, il governo, e in particolare il ministero dell'Economia, avrebbe scelto di far saltare il Consiglio di amministrazione della società innanzitutto per garantire il buon nome dell'azienda: se fosse così, non si capisce allora perché abbiano agito ora e non tre mesi fa, quando il buon nome dell'azienda era allo stesso modo a rischio.

Raccomandato: