Perugia, due ragazzi in fin di vita a causa del botulino

19 Giugno, 2017, 13:05 | Autore: Fausta Monteleone
  • Due studenti in gravi condizioni a Perugia a causa di intossicazione da botulino

Assaporare cibi e profumi della propria terra grazie al pacco di conserve inviato da casa. Uno dei due avrebbe anche avuto un arresto cardiaco, sono ricoverati in gravissime condizioni nel reparto di Rianimazione dell'ospedale Santa Maria della Misericordia dalla mattinata di domenica.

All'origine dei malori ci sarebbe stata una cena a base di alimenti arrivati sottovuoto dalla famiglia di uno dei due studenti fuori sede, un 27enne originario della provincia di Lecce e un 21enne di Viterbo.

Il cibo sarebbe stato conservato in modo non adeguato e, una volta assunto, avrebbe portato a queste gravi conseguenze.

Purtroppo però erano conservati male e contenevano botulino, la sostanza tossica pericolosissima che si sviluppa soprattutto in conserve e prodotti sott'olio.

"I test eseguiti hanno dato esito positivo riguardo a un'intossicazione da botulino". Giornata particolarmente intensa comunque per il Pronto soccorso. Sette persone in codice rosso (oltre ai due ragazzi anche due incidenti stradali, con uno particolarmente grave per un 51enne in moto nella zona di via Settevalli e tre operazioni che hanno richiesto di richiamare d'urgenza le equipe chirurgiche reperibili) e circa trenta codici gialli. Fin dal loro arrivo in pronto soccorso, nella notte tra sabato e domenica, "in presenza di un quadro clinico severo, i sanitari hanno iniziato le necessarie terapie, impegnati anche a conoscere le cause dell'intossicazione alimentare".

Raccomandato: