Errore di battitura sul sito del Ministero dell'Istruzione. Ironia sui social

20 Giugno, 2017, 14:17 | Autore: Fausta Monteleone
  • Errore di battitura sul sito del Ministero dell'Istruzione. Ironia sui social

E sicuramente gli sarà scappata anche una bella risata. Ma ad essrere rimandato, stavolta, è il Ministero dell'Istruzione, che proprio alla vigilia degli esami di Maturità pubblica sul suo sito, nella sezione "speciale Maturità" il rimando agli argomenti degli anni passati sbagliando clamorosamente l'ortografia di un vocabolo: scrive "traccie" anzichè "tracce", senza la i.

L'immagine è stata immediatamente condivisa sui social network costringendo il Ministero a riconoscere l'errore e a chiarire che per "il refuso sul sito degli Esami di Stato" si è "subito intervenuti per correggerlo".

L'errore è rimasto in rete un tempo sufficiente per essere fotografato e diffuso su tutta la rete prima che qualcuno al Ministero si accorgesse dell'errore e rimediasse. Ancora: "Un sito del genere non può commettere errori di ortografia".

"Il fornitore tecnico che gestisce l'inserimento dei contenuti sul sito del Ministero - ha precisato il Miur quanto alle responsabilità - ci ha fatto pervenire una lettera di scuse per l'episodio accaduto che arreca un danno d'immagine alla nostra istituzione".

Esami di Maturità 2017: le 'traccie' fanno il giro dei social - Il conto alla rovescia per gli esami di Maturità 2017 segna -1, domani lo start ufficiale con la prima prova, il temuto tema d'italiano. "Lo ha suggerito direttamente la ministra #Fedeli, nota accademica.", ha ironizzato qualcuno; "la #Fedeli ha lasciato le sue "traccie" anche sul sito del #Miur!", ha aggiunto un altro.

Raccomandato: