Il Miur corregge subito il refuso su sito degli esami di maturità

20 Giugno, 2017, 18:04 | Autore: Doriano Lui
  • Esami di maturità, arruolati presidi e prof in pensione

Domani cominceranno gli esami di maturità, che saranno i penultimi a svolgersi secondo la classica modalità di tre prove scritte e un colloquio orale: dal 2019 l'esame cambierà a seguito delle innovazioni previste dalla riforma Buona Scuola, che per esempio prevede due sole prove scritte. Per "preparare" i ragazzi al tanto temuto esame di maturità la ministra Valeria Fedeli li ha invitati a seguire le indicazioni della campagna "NoPanic" lanciata dal Ministero che, con una serie di video e post pubblicati sui social, sta accompagnando i maturandi con consigli e spiegazioni per sostenere le prove. Come l'anno scorso è l'istituto professionale quello che ha fermato il maggior numero di studenti, per la precisione quest'anno la percentuale di bocciati si ferma a quota 22,13 per cento (leggermente inferiore rispetto all'anno precedente), con 27 studenti rimandati su 122 totali. Attenzione anche ai 60 anni dalla nascita dell'Unione Europea, ma soprattutto a temi più attuali come i ripetuti attacchi terroristici.

Si parte con quella di italiano e le tracce della prova saranno uguali per tutti, stabilite dal Ministero dell'Università e della Ricerca. Il raggio d'azione, comunque, sembra essere più limitato di altri anni, ma per forza di cose le sorprese sono sempre dietro l'angolo in queste circostanze.

Mancano poche ore all'inizio della prima prova della Maturità 2017. "Chi vorrà utilizzare la calcolatrice dovrà consegnarla alla commissione in occasione della prima prova scritta per gli appositi controlli".

Solo un giorno separa i maturandi dalla prima prova dell'esame: nella mattinata di lunedì 19 giugno si è svolta la prima riunione plenaria delle commissioni, oltre il 96% gli studenti di quinta superiore ammessi agli esami. Tuttavia, secondo indiscrezioni che stanno circolando online, gli argomenti riguardanti la prima prova della Maturità 2017 saranno, principalmente, anniversari, ricorrenze storiche e letterarie, centenari e anche i grandi personaggi della storia recente. Poi, via agli esami orali. Ogni scritto, dall'elaborato di italiano fino alla seconda e alla terza prova verrà corretto utilizzando griglie di valutazione predisposte dal collegio dei docenti delle singole scuole; questo al fine di rendere, per quanto possibile, omogenea e oggettiva la valutazione.

Raccomandato: