Meteo. Caldo? Non avete "sentito" ancora nulla: Venerdì arriva Caronte

20 Giugno, 2017, 19:27 | Autore: Santina Resta
  • Alluvione lampo nel Vicentino: una frana e due autobus bloccati

Se finora non avete fatto altro che lamentarvi del caldo eccessivo, ecco, sappiate che quello che abbiamo vissuto finora è nulla rispetto a quello che sta per arrivare.

L'alta pressione "Giuda" governa il tempo sull'Italia. E lascerà un Paese bollente: in molte città, specie del Nord Italia, il termometro arriverà a 34 gradi. Anche esso di origine africana porterà le temperature a valori record per il mese di giugno. L'obiettivo principale saranno ancora una volta le regioni centro-settentrionali, che potranno essere raggiunte da correnti davvero molto calde in quota, in particolare da giovedì 22 giugno.

Antonio Sanò, il direttore de iLMeteo.it, fa sapere che le condizioni anticicloniche si protrarranno quasi fino alla fine di giugno e che ci si deve aspettare una ondata di caldo tra le più intense degli ultimi quindici anni. Locali temporali anche nei giorni prossimi sulle Alpi, maggiormente concentrati sui rilievi di Nordest e su quelli del Piemonte occidentale.

Il caldo si farà sentire soprattutto al Nord dove i valori termici raggiungeranno i 38/40 gradi nel corso del weekend, soprattutto nella pianura padana.

Un aumento delle temperature che riguarderà anche la notte.

Se la primavera è stata definita dagli esperti la terza più calda dal 1830 ad oggi, anche l'estate, che inizierà da calendario il prossimo mercoledì, si prospetta davvero rovente. Caldo anche nelle zone interne della Sicilia e sulla zona di Agrigento, così come nel cagliaritano in Sardegna.

Raccomandato: