Spray al peperoncino fra la folla durante concerto di Justin Bieber

20 Giugno, 2017, 09:39 | Autore: Bianca Mancini
  • I-Days 2017 il calendario dei concerti

In una serata sottolineata da cori e ovazioni senza sosta sono state le ispirazioni dance di brani come 'Where Are Ü Now', realizzata con Skrillex e Diplo, e 'Get Used To It' a conquistare particolarmente una platea che arrivando a 50mila presenze (dato degli organizzatori) ha superato le previsioni iniziali.

Anche il Bieber romantico è riuscito ad andare a segno: imbracciata la chitarra acustica, ha messo in mostra il lato più malinconico, intonando "Love Yourself", scritta per lui da Ed Sheeran, e "Been You".

Spintonando e rischiando di far male agli altri, gli spettatori hanno cercato riparo oltre le transenne. Fin dal primo brano, 'Mark My Words', che ha aperto il concerto con 40 minuti di anticipo (e la sorpresa di tutti), l'artista ha messo in campo la maturazione musicale del suo ultimo LP, 'Purpose', con una scaletta da un'ora e mezzo che ne ha presentato quasi per intero le tracce. Unica nota stonata di un buon concerto (seppure con le basi vocali, che però in un live così pop non sono più una vergogna), un piccolo incidente sul finire. La sola terza giornata ha portato al festival circa 80 mila persone per un totale di quasi 200 mila persone in tre dei quattro giorni di cui è composta la rassegna milanese che ha visto set molto particolari, come quello della band di Thom Yorke e soci e che questa sera si chiuderà con una giornata dedicata al pop, dopo aver toccato punk e rock.

Raccomandato: