Tim Hague morto per emorragia dopo un incontro

20 Giugno, 2017, 15:29 | Autore: Doriano Lui
  • Muore pugile Tim Hague due giorni dopo essere andato al tappeto | Sport e Vai

Tragedia nel mondo della boxe: il pugile Tim Hague è morto dopo l'incontro disputato con Adam Braidwood avvenuto lo scorso venerdì sera.

Le sue condizioni era apparse molto critiche fin da subito. Ricoverato in ospedale è stato due giorni in coma e ppoi è morto. Il messaggio della famiglia: "È con immensa tristezza, dispiacere e strazio che comunichiamo il passaggio di Tim a miglior vita".

Tim Hague - all'anagrafe il suo nome completo era Timothy Edward Lee Hague - era nato il 9 maggio 1983 e dunque aveva da poco compiuto i 34 anni.

Lo sfidante che l'ha mandato KO, Adam Braidwood, era stato in passato un giocatore professionista di football americano, dove aveva giocato con gli Edmonton Eskimos. Nel 2011, in seguito ad una commozione cerebrale, il pugile si era ritirato per un lungo periodo di riposo.

Tim "The Thrashing Machine" Hague aveva iniziato nel 2006 con le arti marziali miste, prima di diventare pugile professionista aveva subito già un'emorragia cerebrale (su YouTube il video del momento in cui Hague viene colpito).

Raccomandato: