Torna la paura: furgone sulla folla

20 Giugno, 2017, 14:30 | Autore: Santina Resta

Questa volta è stato un furgone, piombato su un gruppo di fedeli musulmani, che avevano da poco lasciato la moschea al termine delle preghiere del Ramadan, nella zona di Finsbury Park, a nord di Londra, dove ci sono almeno quattro moschee. La polizia conferma che sono almeno 10 le persone investite. Un uomo di 22 anni, Darwin Martinez Torres, è stato arrestato per l'omicidio di Nabra Hassensen.

Londra - Furgone piomba sulla folla a Londra. In una dichiarazione Toufik Kacimi, capo del centro, ha elogiato il coraggio di Mahmoud che ha aiutato a calmare la situazione subito dopo l'incidente e ha evitato altri feriti e la potenziale perdita di vite umane.

Secondo testimoni oculari, l'uomo ha gridato "Voglio uccidere tutti i musulmani" prima di essere bloccato a terra da alcuni coraggiosi presenti. Nelle foto scattate quando l'ha polizia l'ha portato via, si vede un grosso livido attorno a un occhio e segni di percosse su altre parti del viso. Tutte le vittime "sono musulmane", ha confermato nella notte uno dei responsabili delle indagini.

L'episodio arriva dopo una serie di 3 attentati terroristici, a Westminster, a Manchester e al London Bridge, avvenuti in appena 3 mesi.

Corbyn è stato accolto calorosamente, applaudito al suo ingresso nella moschea, mentre nei confronti di Theresa May sono partite ironiche frecciate "Signora May, come mai ha fatto così in fretta?"

"Chiunque ha fatto questo, lo ha fatto per colpire delle persone e questo è terrorismo", ha dichiarato Mohammed Kozbar, leader della moschea di Finsbury Park.

"La gente cerca risposte", ha detto alla Bbc Mohamed Shafiq, della Ramadan Foundation, accreditando anche lui lo scenario dell'attacco deliberato "contro fedeli musulmani innocenti", ma facendo appello allo stesso tempo alla calma e a non cedere a chi vuole "dividere la comunità" musulmana dal resto del Paese.

Stessa posizione espressa dal sindaco di Londra.

Raccomandato: