Casa » Sport

Under 21, l'Italia batte la Danimarca: capolavoro Pellegrini, la chiude Petagna

20 Giugno, 2017, 21:47 | Autore: Eufebio Giannola

Il gioiello di Pellegrini e il timbro di Petagna. Al 54' si sblocca finalmente la gara allo stadio di Cracovia con il centrocampista del Sassuolo Lorenzo Pellegrini che con una rovesciata riesce a battere il norvegese hojbjerg. Una sforbiciata perfetta e di una bellezza, da incanto.

Vivacità del reparto offensivo.

Vittoria all'esordio agli Europei 2017 per l'Italia, che archivia facilmente la pratica Danimarca. Al 50' la semirovesciata di Pellegrini porta gli Azzurrini sull'1-0. Ed è subito Chiesa a mettersi in luce con un tiro pericoloso che, però, viene respinto in calcio d'angolo poi vanificato.

Andrea Petagna festeggia a modo suo il gol del definitivo 2-0, dedicando la rete al rapper Tony Effe della Dark Polo Gang. "Noi siamo stati costretti a prendere delle decisioni che non volevamo prendere". Staremo a vedere. Intanto voto 0 ai telecronisti Rai che come sempre hanno fatto la morale a quei (geniali) tifosi che si sono inventati lo striscione "Dollarumma" e il lancio del soldi finti. "Al di là della rete di Pellegrini, il secondo tempo è andato meglio". Nello stesso gruppo non sbaglia la Germania, che con lo stesso punteggio, batte la Repubblica Ceca.

Gesto di provocazione, durante il primo tempo. Di Petagna a cinque minuti dalla fine la rete che ha messo in ghiaccio la partita. Si è girato a guardarli, il giovane portiere azzurro, senza replicare. La colpa ce l'ha anche la precedente gestione del Milan, e quindi Galliani, che avrebbe potuto prendere il diavolo per le corna quando era ancora in tempo.

DANIMARCA (4-2-3-1): Hojbjerg; Holst, Maxso, Banggaard, Blabjerg; Christensen, Norgaard; Andersen (dall'80 Marcondes), Borsting (dall'80 Duelund), Hjulsager; Ingvartsen (dal 71′ Zohore). Una mossa vincente, come la decisione del ct Di Biagio di far entrare nella ripresa Federico Chiesa e Alberto Grassi al posto di Domenico Berardi e Marco Benassi.

Raccomandato: