Uno sciroppo per la tosse ritirato dagli scaffali: allarme nelle farmacie

20 Giugno, 2017, 15:54 | Autore: Fausta Monteleone
  • Sciroppo Lisomucil

Nelle ultime ore sta facendo discutere il ritiro di alcuni lotti di un noto sciroppo per la tosse. Lo ha fatto l'azienda produttrice, la Sanofi, come fa sapere Federfarma Roma. Questa volta tocca al famoso sciroppo per la tosse Lisomucil. I farmaci interessati evidenzia Giovanni D'Agata, presidente dello "Sportello dei Diritti", sono LISOMUCIL*AD SCIR200ML S/Z 750 - AIC 023185097: Lotto Scadenza 332 Dicembre 2018; 333 Dicembre 2018; 334 Aprile 2018; 335 Aprile 2019; 336 Giugno 2019; 337 Giugno 2019; 5K0402 Luglio 2018 e 5K0421 Agosto 2018.

Per quale motivo, dunque, questi lotti sono stati ritirati dal commercio e quindi da tutte le farmacie italiane in via cautelativa e volontaria?

Il richiamo precauzionale sarebbe dovuto alla possibile presenza di precipitato - un soluto in maggiore concentrazione rispetto al dovuto - confermato dall'analisi effettuata presso un sito di produzione su campioni dei suddetti lotti.

Raccomandato: