Virginia Raggi verso un processo per falso e abuso d'ufficio

22 Giugno, 2017, 01:16 | Autore: Fausta Monteleone
  • Raffaele Marra con Salvatore Romeo

In vista di un possibile rinvio a giudizio nell'ambito del caso nomine, la sindaca grillina Virginia Raggi non rassegnerà le dimissioni. La procura, del resto, ha già chiesto di archiviare l'accusa di abuso d'ufficio per la nomina di Carla Raineri a capo di Gabinetto, dimessasi circa un mese dopo. A Raggi sono contestati l'abuso d'ufficio in relazione alla promozione di Salvatore Romeo a capo della segreteria politica e il falso per quella alla direzione Turismo del Campidoglio di Renato Marra, fratello di Raffaele, ex braccio destro della prima cittadina ed ex capo del Personale, che è sotto processo per corruzione insieme all'imprenditore Sergio Scarpellini.

Nella prima inchiesta è indagato per abuso d'ufficio lo stesso Salvatore Romeo.

Ieri il sindaco di Roma Virginia Raggi ha dichiarato su Rai 3 nella trasmissione di Bianca Berlinguer di voler seguire "le regole codice etico" e che "se arriverà il rinvio a giudizio?". "Il codice è stato scritto, e non l'ho scritto io, io mi attengo ad esso, il resto sono illazioni", ha spiegato Raggi. Non stiamo parlando del fatto che io abbia rubato soldi o corrotto ma di una firma messa su un documento che e' in contestazione. In proposito la Raggi aveva dichiarato ai magistrati che lei non ne sapeva niente, ma c'è una chat in cui parla con Raffaele Marra e fa capire che quest'ultimo aveva partecipato all'assunzione del fratello. Il fascicolo sulla nomina della Raineri aveva preso il via a seguito dell'esposto presentato il 2 settembre 2016 da Fratelli d'Italia, che chiedeva chiarimenti in relazione alla nomina e alla congruità del suo compenso, pari a 193mila euro l'anno. Mentre sulla nomina di Romeo è possibile che Raggi chiarisca le modalità che hanno portato a tale scelta: se la sua posizione risulterà convincente, potrebbe essere chiesta l'archiviazione.

Da oggi la difesa di Raggi ha 20 giorni per depositare memorie difensive.

Vicesindaco Roma, Raggi è tranquilla e va avanti - "Se confermiamo la volontà di andare avanti a fronte delle notizie secondo cui la sindaca Virginia Raggi rischia il processo? La sindaca è tranquilla, non c'è nulla di particolarmente inatteso".

Raccomandato: