Elezioni amministrative, vince il centrodestra

26 Giugno, 2017, 11:46 | Autore: Benvenuta Pasqualone
  • Elezioni amministrative, vince il centrodestra

(AdnKronos) - Il centrodestra domina la sfida elettorale di questo secondo turno delle amministrative 2017. Il centrodestra vince in quasi tutti i grandi comuni al ballottaggio, mettendo le mani su territori storicamente della sinistra come Genova, L'Aquila, La Spezia. E' un flop invece per il Pd, che arranca un po' ovunque ma si aggiudica Palermo, Taranto, Padova e Lucca. Conferme importanti per Federico Pizzarotti a Parma e per Sergio Abramo a Catanzaro.

Ha vinto Marco Bucci (centrodestra) con il 55,24%. Lo sfidante di centrosinistra Giovanni Crivello si e' fermato al 44,76%. Tutti avranno il diritto di parlare con noi e noi prenderemo le decisioni sulla base dei loro input.

Sono 111 i Comuni italiani con più di 15.000 abitanti in cui pggo - domenica 25 giugno - gli elettori andranno alle urne per il ballottaggio che porterà all'elezione dei sindaci. "I prossimi sono Renzi, Gentiloni e Boschi", esulta Salvini "vedendo" la trazione leghista del trionfo di oggi. Pesante sconfitta per il centrosinistra che ammette la sconfitta. "Io penso che questa sia una battuta molto carina di risposta a chi diceva che forse non saremmo andati avanti", ha sottolineato l'ex esponente M5S. A Verona si è chiusa l'era Tosi: il centrodestra trionfa con Federico Sboarina.

Roberto Di Stefano (centrodestra) vince con oltre il 58% dei voti il duello contro Monica Luigi Chittò (centrosinistra).

COMO - La citta' del lago passa ad un'amministrazione di centrodestra. A L'Aquila dopo un iniziale vantaggio di Americo Di Benedetto, viene eletto sindaco Pierluigi Biondi del centrodestra con il 53,5%.

CARRARA - Il M5S vince a Carrara.

Ha vinto Francesco De Pasquale (Movimento 5 Stelle) con il 65,57%.

PADOVA - Padova passa al centrosinistra. Lo sfidante di centrodestra ed ex sindaco Massimo Bitonci si e' fermato al 48,16%. Altra città che potrebbe andare a Pd e alleati è Trapani, dove Girolamo Fazio, alla guida di un gruppo di liste civiche, si è ritirato e le traversie locali sono state caratterizzate da recenti indagini della magistratura.

Antonio Vincenzo Ciconte (centrosinistra) non è andato oltre il 35,61%. Per vincere, Piero Savona avrebbe dovuto ottenere la maggioranza dei consensi e l'affluenza avrebbe dovuto essere di almeno il 50%+1, ma si è fermata al 26,75%.

Per il Pd, che governava 14 capoluoghi di provincia su 22 ai ballottaggi, si prospetta un flop.

Raccomandato: