Casa » Sport

Rossi favoloso ad Assen. E Dovizioso va in testa al mondiale

26 Giugno, 2017, 19:44 | Autore: Eufebio Giannola
  • MotoGp Zarco beffa i big pole sul bagnato di Assen. Rossi apre la seconda fila

Nell'accademia delle moto si sono susseguiti clamorosi colpi di scena e non sono mancati i contatti. Ha chiuso la gara in quinta posizione, ma grazie allo zero di Viñales mantiene la testa del mondiale.

Sembra che si vada verso una lotta a 4 per la vittoria ma Marquez, Dovizioso e Zarco perdono terreno, subendo anche il ritorno di Crutchlow: il francese si autoelimina, Marquez la spunta per il podio sul britannico, solo quinto Dovizioso. Alla fine di una gara al cardiopalma ha la meglio un infinito Valentino Rossi.

Allo spegnersi el semaforo rosso, tutto è pronto o quasi, perché la pressione su Andrea Dovizioso è forte, una Ducati in testa non la si vedeva ai tempi di Stoner, ma Valentino Rossi è pronto a dire la sua, così come un velocissimo Petrucci. Rossi con una staccata supera Marquez, portandosi in seconda posizione, poi la svolta in positivo e in negativo in casa Yamaha: mentre Rossi riesce a sorpassare, con una manovra decisa, anche Zarco, portandosi al comando, il leader del Mondiale Vinales finisce la sua gara dopo una brutta caduta, per fortuna senza conseguenze. Alla fine, dopo un ultimo giro mozzafiato, a spuntarla per la vittoria c'è Valentino, che in sella alla sua Yamaha con le slick (gomme da asciutto) centra la sua decima vittoria ad Assen. Ci si è messo pure il meteo a rimescolare di continuo le carte.

Quando gli è stato chiesto cosa significa per lui questo successo, ha aggiunto: "Intanto sono riuscito a vincere anche quest'anno".

"Nel finale ho visto che eravamo rimasti soli io e Valentino ed io ero anche più veloce. Torno a vincere dopo un anno al termine di una gara bellissima e sono davvero felice, è davvero bello". Sono passato in quel punto duemila volte, ma evidentemente doveva andare così. Fino a ieri il nove volte iridato era tra gli "sfortunati" piloti che avevano trovato meno feeling con la moto 2017, ma Assen sembra spazzare via tutti i dubbi che avevano accompagnato questi primi mesi di motomondiale.

Sorride a metà, Danilo Petrucci. I sorpassi decisivi sono avvenuti all'undicesimo e dodicesimo giro, ma poi ad 8 giri dal termine ha cominciato a cadere qualche goccia di pioggia che ha reso tutto più complicato.

Raccomandato: