Moto Gp, in Germania Petrucci dodicesimo

04 Luglio, 2017, 10:00 | Autore: Fausta Monteleone
  • MotoGP 2017. Ducati la moto più equilibrata

A svelare i retroscena della trattativa ci ha pensato lo stesso pilota italiano, sottolineando i motivi che lo hanno spinto a non scegliere l'Aprilia: "sinceramente, cambiare team in questo momento non era così positivo - le parole di Petrucci riportate da Crash.net - perché amo davvero questa squadra, amo davvero Ducati".

"Un ringraziamento anche a Gigi Dall'Igna, a Paolo Ciabatti e non ultimo a Claudio Domenicali per il supporto ed il sostegno che hanno saputo darmi con Ducati, una moto che mi ha dato la possibilità di mettermi in luce e togliermi delle grandi soddisfazioni" ha aggiunto. Mi sta bene che non abbia visto le bandiere, ma quando vedi che ti passa Valentino, potresti dare un'occhiata anche dietro se sai che sei doppiato. Ma siamo già alla nona gara e non si vedono miglioramenti: la situazione comincia a diventare preoccupante.

Giornata memorabile per Danilo Petrucci che non solo ha conquistato la seconda posizione sulla griglia di partenza del GP di Germania ma ha soprattutto rinnovato il contratto con la Ducati. "Penso che domani si possa fare una bella gara e inoltre sono contento anche perchè mi hanno appena detto del rinnovo del contratto". Lorenzo è un campionissimo, un cinque volte iridato: è giusto dargli tutto il credito che chiede. Il problema è che nei primi anni in MotoGP non avevo quella velocità e quell'esperienza che ho adesso. Sto continuando nella mia evoluzione di guida per adattarmi a questa moto, qualche differenza di assetto per migliorare i difetti, specie sull'anteriore. Quella tedesca è una pista corta, tecnica e con forti cambi di pendenza, il portacolori Octo Pramac Racing potrà continuare con il passo da prime posizioni che sta tenendo dalla gara casalinga al Mugello. In gara sul bagnato sono stato metà gara in testa e poi mi sono sdraiato.

Raccomandato: