Vaccini obbligatori: possibile riduzione da 12 a 10?

04 Luglio, 2017, 12:15 | Autore: Fausta Monteleone
  • 20170704_145116_12E275A3

La proposta lanciata è quella di scendere da 12 a 10 e sopratutto di rendere maggiormente flessibile il concetto stesso di obbligatorietà, che andrà poi rivisto dopo i primi tre anni dall'entrata in vigore della legge, e di ridimensionare le multe che i genitori dovranno pagare nel caso in cui i propri figli non vengano vaccinati.

Sulla riduzione delle vaccinazioni obbligatorie si era già espressa negativamente il ministro della Salute Beatrice Lorenzin, secondo la quale il decreto è stato proposto sulla base di dati scientifico-sanitari pur essendo il Parlamento sovrano e in grado di prendersi le proprie responsabilità.

Oggi, infatti, è stata accolta, con un emendamento, dalla relatrice Patrizia Manassero la proposta avanzata dalla presidente della commissione Sanità, Emilia Grazie De Biasi. L'emendamento mira a ridurre il numero dei vaccini previsti come obbligatori per l'iscrizione a scuola da 12 a 10, dove antimeningite B e C tornerebbero a essere semplicemente raccomandati. Un'idea, spiega De Biasi, "per rendere più flessibile il tema dell'obbligatorietà". "A questi, si aggiungono come obbligatori l'anti-morbillo, anti-rosolia, anti-parotite e anti-varicella". "Il tempo minimo per fare questo lavoro sono tre anni e quindi fra tre anni si riconsiderera' l' obbligatorietà.Questo perché c'è l'emergenza morbillo e quindi in raffirzamento va fatto in questa direzione". Mentre l'anti-meningite B e C torneranno a essere semplicemente raccomandate, in quanto, come sottolinea De Biasi, non siamo in una situazione epidemica che richiede l'obbligatorietà di immunizzazione.

Sono 285 gli emendamenti e 10 gli ordini del giorno presentati in Commissione e una certa convergenza si registra appunto sulla cancellazione del rischio di perdita della patria potestà e sul ridimensionamento delle sanzioni.

Si tratta di prevenire l'infezione da batterio Streptococcus pneumoniae, molto diffuso nelle alte vie aeree di adulti e bambini.

Raccomandato: