Famiglie e piccole aziende: ecco i nuovi voucher

10 Luglio, 2017, 11:52 | Autore: Doriano Lui
  • Quel pasticciaccio dei voucher

Da lunedì 10 Luglio è attiva la procedura Inps per le nuove prestazioni occasionali entrate in vigore il 23 giugno 2017 con il D.L. n. 50/2017. Lo strumento che per le famiglie sostituisce i voucher è operativo da oggi con la possibilità per prestatori e utilizzatori di iscriversi sulla piattaforma dell'Inps. I compensi, inoltre, sono: esenti da tassazione ai fini dell'imposta sul reddito delle persone fisiche; computabili ai fini della determinazione del reddito necessario per il rilascio o il rinnovo del permesso di soggiorno e non incidono sul suo stato di disoccupato o inoccupato. "Tuteliamo il lavoratore, ma di conseguenza anche i datori di lavoro".

- Utilizzatori che hanno alle proprie dipendenze un massimo 5 lavoratori subordinati a tempo indeterminato (da questo parametro sono escluse le Pubbliche Amministrazioni).

Ambito di applicazione. Il libretto famiglia destinato alle persone fisiche, al di fuori dell'esercizio di attività professionali o d'impresa, serve a remunerare: piccoli lavori domestici, compresi lavori di giardinaggio, pulizia o manutenzione; assistenza domiciliare ai bambini e alle persone anziane, ammalate o con disabilità; insegnamento privato supplementare. Le prestazioni di lavoro occasionale non possono superare i 5mila euro per ogni lavoratore e a ciascun datore (prima erano 7mila), con un ulteriore limite di 2500 euro l'anno per quelle rese a un singolo soggetto. Si prevede un pagamento di 10 euro lordi l'ora (8 netti al lavoratore e 2 per pagare contributi Inps e Inail). "Noi stagionali non abbiamo dipendenti fissi, sono rari, quindi avremmo preferito usare i vecchi buoni, magari corretti in tema di tracciabilità e aumentati di 1-2 euro - gli fa eco Sandro Rizzante, presidente degli albergatori di Jesolo -". Per le ore successive il compenso è di 9 euro l'ora, ai quali si devono aggiungere gli oneri a carico del datore di lavoro (2,97 euro per contribuzione ivs alla Gestione separata Inps; 0,32 per il premio assicurativo Inail).

La famiglia acquista, tramite la "piattaforma informatica INPS" o presso un Ufficio Postale, un libretto nominativo prefinanziato, denominato Libretto Famiglia, per il pagamento delle prestazioni occasionali. In un mese e mezzo, quindi in tempi record - ha sottolineato - abbiamo elaborato queste procedure cercando di recepire le richieste del legislatore e di tenere conto anche dell'esperienza che abbiamo acquisito in questi anni nella gestione dei vecchi voucher.

All'atto della registrazione, gli utilizzatori e i prestatori forniranno le informazioni identificative necessarie per la gestione del rapporto di lavoro e dei connessi adempimenti contributivi. "Di fatto questo nuovo contratto per la prima volta introduce dei minimi retributivi orari generalizzati in diverse categorie, determinando un legame molto stretto tra la retribuzione e le ore di lavoro".

Raccomandato: