Casa » Sport

Inter, è sempre Nainggolan il sogno di Sabatini

15 Luglio, 2017, 19:48 | Autore: Eufebio Giannola
  • Pallotta Nainggolan

Si torna sulla decisione di scegliere Capello per lo Jiangsu e Spalletti per l'Inter: "Capello è una persona carismatica, che in carriera ha vinto tanto, anche grazie ad un pizzico di fortuna, oltre che bravura".

Sabatini, poi, conosce la volontà di Nainggolan che intende rimanere a Roma, rinunciando anche a qualcosa, anche se domani l'agente incontrerà la dirigenza e si andrà verso un aumento dell'ingaggio e il prolungamento del contratto fino al 2021. Penso sia una possibilità per l'Inter ma essendo a conoscenza delle circostanze legate a una possibile cessione da parte della Roma la ritengo un'operazione impossibile. Sul mercato del Milan:"Riconosco i meriti del Milan che sta operando benissimo sul mercato, ma non è un mio modello di lavoro". Skriniar e Borja Valero sono due operazioni molto importanti. Tra i temi toccati non solo Radja Nainggolan ma anche il mercato del Milan e la possibile permanenza di Perisic. "E' un gruppo forte che va integrato", ha aggiunto. Rimane il fatto che il prezzo dei giocatori dell'Inter lo fa l'Inter non il mercato. Per Perisic nnon escludo contropartite tecniche: "il Manchester è pieno di giocatori forti, ma il valore assoluto di Perisic lo stabiliamo noi". So come Spalletti riesce a trasferire l'idea nei giocatori. Le promesse che gli abbiamo fatto? "Di fronte a una situazione di mercato determinante per l'Inter, Suning non si tirerà certo indietro". Ma non devo tranquillizzare nessuno, l'Inter di per sé è una garanzia. E per farlo, bisogna puntare su un mercato mirato con almeno un paio di giocatori di caratura internazionale da aggregare alla rosa. Senza nulla togliere a Luciano Spalletti, che ha dimostrato di essere un grande tecnico, il sogno era quello di vedere sulla panchina Antonio Conte (che visto il periodo non proprio roseo al Chelsea, forse si è pentito di esser rimasto a Londra).

Raccomandato: