Lega, subito ius soli è suicidio

15 Luglio, 2017, 06:19 | Autore: Santina Resta
  • LaPresse

"Costa, ribadendo con più forza le perplessità già espresse nelle scorse ore, ha chiesto al Pd un "supplemento" di riflessione" sulle nuove norme sulla cittadinanza in stand-by al Senato. Lo ius soli è il suicidio assistito (da Renzi) del Governo Gentiloni e del PD, ma purtroppo anche del Paese. "Noi vogliamo lo ius soli e siamo pronti ad andare fino in fondo ma negli ultimi sei mesi di legislatura vanno avanti le leggi che hanno ragionevole certezza di avere il consenso in entrambi i rami del Parlamento". E quanto ai ministri di Ap "mi sembrano assumere posizioni contraddittorie con quanto sostenuto fino a ieri".

"Lo ius soli entro l'estate secondo il Pd?" "Ricordo - ha sottolineato- che anche sulle unioni civili dicevano che i numeri non ci sarebbero mai stati e invece la legge è stata approvata".

Io, come tutto il gruppo di ragazzi di FIG Parma, sono completamente contrario a questa nuova disposizione perché credo che la cittadinanza non sia un regalo da fare al momento della nascita. Una propaganda reazionaria accosta il tema dei migranti a quello dello ius soli. Noi - ha ripetuto- vogliamo lo ius soli e non rinunciamo alla battaglia. Come sapete al Senato quotidianamente da quando fu sventatamente introdotto il Porcellum c'è un problema numerico di maggioranza minoritaria da affrontare ogni volta. I numeri li troveremo.

Raccomandato: