Casa » Sport

Leo Bonucci ringrazia la Juventus: "È stata una splendida storia"

15 Luglio, 2017, 17:12 | Autore: Eufebio Giannola
  • Bonucci Biglia

Il pirotecnico mercato del Milan si è arricchito di un tassello inimmaginabile fino ad un paio di giorni fa. Al suo arrivo Bonucci è stato accolto dalla bolgia dei tifosi milanisti. L'argentino ha già completato una prima parte di controlli e nelle prossime ore si recherà a Casa Milan per la firma sul contratto, per poi completare nel pomeriggio l'ultima parte di visite. Con la Juventus, ormai ex squadra del difensore centrale, l'accordo si è chiuso sulla base di 40 milioni (+2 di bonus), senza contropartite tecniche (la prima offerta del Milan era stata sui 30-35 milioni più eventualmente il cartellino di Mattia De Sciglio). Per me è un sogno poterlo allenare e per questo ringrazio Mirabelli e Fassone. Ma sfortunatamente nessuno ha cercato nessuno.

La società bianconera non è solita trattenere i giocatori che vogliono andarsene (come dimostrato con Alves e la scorsa estate con Pogba), in più in questo caso c'è un rapporto di fiducia reciproca incrinato dagli episodi degli scorsi mesi. Lo scorso 30 giugno il Barça aveva esercitato il diritto di "recompra" nei confronti del club inglese. La moglie Martina, invece, ieri si è già mossa per cercare casa in città, chiaro segnale di una volontà comune. Ecco quanto riportato da Tuttojuve.com: "I tifosi della Juventus non hanno preso assolutamente bene la cessione di Bonucci". Ma tra i supporter c'è anche chi fatica a trattenere le lacrime: "Non avrei mai pensato di vederti con colori diversi". Nel frattempo i bianconeri hanno ceduto il talentuoso Riccardo Orsolini all'Atalanta: il nazionale Under20 si trasferisce a Bergamo in prestito biennale. La decisione di non stravolgere la vita dei propri figli Lorenzo e Matteo, oltre che della moglie Martina, ha influito sulla decisione di non lasciare l'Italia e di rimanere vicino a Torino. Confermato l'interesse per l'ex juventino Arturo Vidal. Atteggiamenti e osservazioni che non sono piaciuti né ad Allegri, né agli altri senatori del gruppo. Le due dirigenze hanno trattato a lungo assieme ad Alessandro Lucci, agente di Bonucci , arrivando infine alla soluzione.

Raccomandato: