Serie B Palermo, Zamparini: "Non cedo i big". Tedino: "La Gumina? Resta"

16 Luglio, 2017, 03:52 | Autore: Bianca Mancini
  • Palermo scatta il ritiro parlano Zamparini e Tedino

Il patron del Palermo, Zamparini, direttamente dal ritiro austriaco del Palermo, che oggi ha aperto i battenti, commenta la situazione rosanero ai microfoni del sito ufficiale. "E vi invito a vedere le altre squadre di Serie B. In difesa abbiamo molti nazionali: Cionek, Struna, Rajkovic e Goldaniga che lo sarà presto e ne stiamo cercando un altro". A centrocampo Jajalo nazionale, Aleesami nazionale, Chochev nazionale; in più abbiamo Rispoli e Morganella ottimi giocatori. Favorite? La Serie B è un campionato difficile, ci sono squadre attrezzate come il Frosinone, ma anche le neo promosse Venezia e Parma. Saremo noi a provare a mandarlo via, non ci faremo mandare via da questo pappone! Lo faccio perché ho rispetto di me stesso e di questa squadra; penso che questo team tornerà in serie A. Spero di lasciare la squadra tra 7, 8 giorni e di trovare chi mi sostituisca. "Noi non lasceremo il nostro stadio in mano alle tifoserie avversarie, nessuno sarà padrone a casa nostra, non daremo alibi a chi indossa i nostri colori di essere da soli ma pretendiamo il massimo impegno, sangue e sudore!" Mi fa male quando scrivete che non siamo una buona squadra. Lui voleva arrivare a fine luglio io gli ho detto di venire prima. Dobbiamo vedere quali sono le esigenze del Palermo.

"Stiamo costruendo una squadra competitiva e stiamo facendo tanti sforzi, anche con Tedino e Lupo".

Cosa ha colpito di più di questi primi giorni di ritiro? Poi vedremo se c'è la necessità di interventire sul mercato. L'altra volta avevo detto che avremmo vinto con 14 lunghezze sulla seconda.

Raccomandato: