Tuffi: bronzo per Elena Bertocchi, l'erede di Tania Cagnotto c'è

16 Luglio, 2017, 01:44 | Autore: Piera Gizzi
  • Budapest 2017- Nuoto di fondo l'Italia alza la testa

Nella prima gara dei Mondiali di nuoto di Budapest, l'Italia conquista la sua prima medaglia, grazie al secondo posto di Mario Sanzullo nella 5km.

"Il nuotatore allenato da Emanuele Sacchi, ha nuotato in 54'32" 1, ad appena sette centesimi dal francese Marc Antoine Olivier (54'31" 4), che vinse il bronzo nella 10 km di Rio 2016, protagonista del forcing decisivo avviato a metà gara. Per la 22enne milanese, tesserata per Canottieri Milano e Esercito, è un risultato straordinario proprio nella gara in cui due anni fa a Kazan Tania Cagnotto conquistò il suo primo e unico oro mondiale.

È da Shanghai 2011 che l'Italia non scende dal podio del trampolino da un metro femminile al mondiale. L'oro è andato al francese Olivier mentre l'altro italiano Andrea Manzi si è piazzato all'ottavo posto. Non dovessi raggiungere il podio, preferirei comunque il quinto posto al quarto - racconta ironicamente Bertocchi - La cinese Chang Yani e' uscita; l'altra, Chen Yiwen, non mi sembra irraggiungibile. Mi sono trovato fin da subito nelle posizioni di testa e ho cercato di non perdere contatto dai primi.

La Cerruti invece è sesta dopo le eliminatorie del Solo tecnico e la stessa italiana in coppa con Costanza Ferro sono riuscite a superare il duo canadese nel Duo tecnico e che a questo punto possono puntare in grande con la Cerruri che quindi in una sola giornata riesce a qualificarsi per due finali. Sapevo di essere in crescita e - ha aggiunto l'azzurro - di avere una buona condizione di forma ma spesso in gara tutto viene stravolto. Due anni "pieni di sacrifici", rivela, ma condotti con la voglia e la consapevolezza di poter ottenere qualcosa di importante che ora puntualmente è arrivato.

Raccomandato: