Addio a Maryam Mirzakhani, primo premio Nobel donne per la matematica

17 Luglio, 2017, 13:46 | Autore: Piera Gizzi
  • Morta Maryam Mirzakhani prima donna a ricevere 'Nobel matematica'

Maryam Mirzakhani, prima (e finore unica) donna a ricevere la prestigiosa Medaglia "Fields" per la matematica, è morta oggi, sabato, a 40 anni per un cancro al seno. Venne premiata per gli studi sulla "dinamica e la geometria delle superfici di Riemann, e i loro moduli spaces" in particolare sulla comprensione della simmetria di superfici curve, come sfere, superfici toroidali e di oggetti iperbolici: lavoro il suo che trova implicazioni per la fisica e la teoria quantistica dei campi.

Cresciuta nell'Iran post-rivoluzione khomeinista - era nata nel '77 - Mirzakhani si era già distinta in gioventù vincendo due medaglie d'oro alle Olimpiadi della matematica. Nel 2004 aveva ottenuto un dottorato di ricerca ad Harvard e poi aveva iniziato ad insegnare a Stanford.

Noi di Close-up Engineering non siamo soliti pubblicare coccodrilli ma, questa volta, faremo volentieri un eccezione per omaggiare una donna che ha vinto i pregiudizi con l'intelligenza:Maryam Mirzakhani, matematica di Stanford di origini iraniane, si è spenta ieri nel giorno del suo 40° compleanno, dopo aver coraggiosamente lottato contro un tumore alla mammella diagnosticatole quattro anni fa. La dipartita della quarantenne ha sconvolto anche il ministro degli Esteri iraniano Mohammad Javad Zarif, secondo cui il decesso di Maryam ha provocato un forte dolore a tutti gli iraniani. "Si è spenta una luce - è stato l'ultimo saluto su Instagram dell'amico Firouz Naderi, scienziato della Nasa - Un genio?"

La malattia. Il prestigioso riconoscimento per i matematici under 40 le era stato consegnato nel 2014, quando Mirzakhani aveva 37 anni. Era un faro abbagliante Maryam Mirzakhani, una mente brillante e geniale, una delle scienziate più importanti dell'era contemporanea, diventata la prima donna nella storia a vincere la Fields Medal, l'equivalente del "Nobel" per la matematica. Non sembrava esserci portata, racconterà lei stessa più tardi dicendo che, a quell'età, amava la letteratura a tal punto che aveva pensato di diventare scrittrice.

Raccomandato: